2.700.000 euro per la viabilità della Valle Subequana; la provincia inizia i lavori


La Strada Regionale n. 261, che collega la Valle Subequana all’Aquilano, rappresenta una delle arterie più importanti della rete viaria della Provincia dell’Aquila ed è per questo motivo che l’attuale governo ha dedicato particolare attenzione a questa carrabile. Il delegato alla viabilità Pierluigi Del Signore e il Presidente della commissione viabilità Gianluca Alfonsi hanno, sin dall’inizio della consiliatura, affrontato (è stato appena riaperto) il problema della messa in sicurezza del ponte di Beffi, che attendeva una soluzione dal 2009, impegnando, per la sua sistemazione, una somma complessiva pari a 417.000 euro. L’azione di questo governo – dichiara Gianluca Alfonsi – non si è fermata al ripristino della viabilità sul tratto del ponte ma ha inteso investire sull’intero asse, programmando il recupero di somme, pari a circa 2.700.000 euro, stanziate anni addietro e che prevede, tra l’altro, l’allargamento della sede stradale di tre metri e la realizzazione di una rotonda. Ora, dichiara il presidente della commissione viabilità, Gianluca Alfonsi, appare paradossale il tentativo del consigliere Fabio Camillidi di attribuirsi il merito di questo traguardo, raggiunto solo grazie alle nostre capacità e la volontà di dare piena attuazione a programmi che, seppur provenienti da vecchie amministrazioni, sono stati responsabilmente ritenuti utili ed attuali per il territorio.

Il consigliere delegato alla viabilità, Pierluigi del Signore, – dichiara – che bene fa il consigliere di minoranza Fabio Camilli a sottolineare l’impegno e il lavoro di questa amministrazione, senza la quale, questi importanti investimenti non sarebbero mai stati possibili, anche e soprattutto per la volontà dello steso Camilli di non approvare il bilancio che, al contrario, li stabilivano.

Il consigliere delegato all’edilizia scolastica e alla comunicazione, Vincenzo Calvisi, accoglie con soddisfazione l’efficace comunicazione del Consigliere Fabio Camilli che, non essendo riuscito, come consigliere di maggioranza con la precedente amministrazione De Crescentis, a concludere questo progetto, può finalmente assumersi questo merito e avere gratificazione di ciò che, al contrario, questa amministrazione ha conseguito in meno di un anno.

Il Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, pur biasimando la scorretta azione del consigliere Camilli, lo ringrazia per aver riconosciuto a questa maggioranza, in particolare il lavoro svolto dalla commissione presieduta da Gianluca Alfonsi e il delegato Pierluigi Del Signore, una capacità realizzativa che le consente di assumere una avanzata postura amministrativa.


Invito alla lettura

Ultim'ora

“No significa no – per una cultura del consenso”, Abruzzo Donne Dem organizza un incontro con la Senatrice Valeria Valente

Avezzano – Lunedi 28 Novembre alle ore 17:30 presso la sala Irti dell’ex scuola Montessori, ad Avezzano, la Conferenza Regionale Abruzzo Donne Dem organizza un incontro con la Senatrice Valeria ...


Capistrello piange la scomparsa, a soli 38 anni, di Angelo Di Giovanni

Capistrello – Una fredda domenica di fine novembre si è portata via per sempre Angelo Di Giovanni, 38 anni. Da 13, lunghissimi, anni, Angelo non ...

Work in Progress… Ciak si gira il film sulla figura del beato Tommaso da Celano

Celano – È stato ospite presso nella città di Celano il noto regista di fama internazionale Emanuele Imbucci che tutti conosciamo per aver diretto e ...

Riconsegnati ai fedeli e alla cittá di Avezzano la gradinata e il sagrato della Cattedrale

Avezzano – “Dopo due lunghi anni, dopo tante difficoltà e non poca fatica, tutti potranno accedere in Cattedrale passando per la porta principale. La gradinata ...

Gestione idrica autonoma: il Tar dice no alla sospensiva, ma i sindaci di Civitella Roveto e Canistro non demordono

“Nella mattinata di ieri, sabato 26 novembre, i Comuni di Canistro e Civitella Roveto, unitamente agli altri Comuni difesi dal Prof. Avv. Giandomenico Falcon, hanno ...



Lascia un commento