fulv
Aspetti della giurisdizione delegata nella Marsica durante il viceregno spagnolo e austriaco
Non è facile svolgere un’analisi sistematica e comparata che possa aiutarci ad arricchire e precisare il giudizio, a volte ancora troppo generico, sul dominio dei Colonna nel territorio marsicano durante...
Grotta di Sant'Agata
La grotta di Sant'Agata
Una grossa cavità naturale posta sul versante acclive della Serra di Celano grotta di Sant’Agata Sopra la parte sommitale della rocca della Turris Caelani, sotto una grande sporgenza rocciosa...
bcvff
Luigi Colantoni (1843-1925), canonico, vicario capitolare e ispettore ai monumenti
Questo articolo su Luigi Colantoni segue quello interessante dell’amico Fiorenzo Amiconi apparso su Terre Marsicane lo scorso 24 dicembre 2019 e vuole essere una integrazione ed un completamento di quanto...
I banditi Marco Sciarra e Alfonso Piccolomini
Banditismo e rivolte nel territorio marsicano (1587-1592)
Il 19 aprile 1587 la popolazione di Colli di Montebove (allora solo Colli) chiese aiuto al vescovo dei Marsi perché tormentata lungamente da un gruppo di feroci banditi. A sua volta, il presule, diresse...
Santa Maria degli Angeli alle Croci Napoli  - anno 1580 -
Nicola Corsibono, nato nel 1848 a Napoli visse e dipinse a Tagliacozzo
Nasce in località San Carlo all’Arena (Napoli) alle ore venti del 3 ottobre del 1848 in quell’epoca l’intera regione si chiamava ancora “Regno delle due Sicilie”. Fu battezzato nella splendida chiesa barocca...
feud
Feudatari, banditi aristocratici e scorridori di campagna (1592-1707)
Prima di esaminare dati importanti, occorre trattare altri episodi legati alla feudalità che costituiranno poi un passaggio fondamentale nel raggiungimento di un equilibrio tra economia agraria e pastorale,...
WhatsApp Image 2024-03-29 at 11.03
Le confraternite di Celano e i riti della Settimana Santa
Le sei confraternite di Celano, a distanza di secoli dalla loro fondazione, sono ancora attive ed operanti. Tutte sono titolari di una propria chiesa la cui cura e gestione rappresenta l’impegno...
Il perduto borgo di Alba Fucens nel disegno e nel racconto dell'artista viaggiatore Edward Lear (1846)
Il perduto borgo di Alba Fucens nel disegno e nel racconto dell'artista viaggiatore Edward Lear (1846)
Alba Fucens – Tra le varie tavole litografiche che Edward Lear ha realizzato nella Marsica, una tra le più suggestive e affascinanti è quella dedicata al borgo di Alba Fucens, un paese che, purtroppo,...
Cerca
Close this search box.

16 gennaio, la notte magica della festa di s. Antonio Abate a Collelongo

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elia Gigli
Elia Gigli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Santino Taglieri
Santino Taglieri
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dott
Dott. Paolo Sante Cervellini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Loreta Carusi
Loreta Carusi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Angelina Di Cosmo
Angelina Di Cosmo
Vedi necrologio

Collelongo – C’è un paese nella Marsica dove da quasi quattrocento anni la gente si riversa in strada e rimane sveglia per tutta una notte, quella tra il 16 e il 17 gennaio, nel periodo più freddo dell’anno, con la temperatura che, a 915 metri di altitudine, scende diversi gradi sotto lo zero. In questa occasione Collelongo vede più che quadruplicare la sua popolazione: le strade di questo Comune in questa notte vedono l’andirivieni di più di diverse migliaia di persone, giunte da diverse parti d’Italia e dalle zone limitrofe, per omaggiare Sant’Antonio Abate, in una tradizione che da secoli si ripete con lo stesso Spirito di Devozione e di sano divertimento.  Per questa occasione ho fatto questa Riflessione sull’Evento ultracentenario, unico in Italia nel suo genere, che si svolge solo a Collelongo, dal 1689, il Paese cui Vivo e mi Onoro appartenere:

“….. questa Festa serve a noi tutti per ritrovare una parte di noi stessi in quelle che sono state e sono le Tradizioni dei nostri Antenati e del nostro Popolo. Tradizioni fondate sulla Tolleranza e sull’Accoglienza per i Pellegrini ma anche per tutti i Paesani che,in questa Nottata,visitano le “COTTORE”, e rendono indimenticabile il Ricordo per i Forestieri. L’Ospitalità come bene primario della nostra Tradizione, che non guarda a chi bussa alla nostra porta e accoglie con un Sorriso e con l’offerta che la casa mette a disposizione, senza guardare se e’ povero o ricco,simpatico o antipatico, paesano o forestiero ma, anzi, dando maggiore attenzione a coloro che sono in condizioni disagiate. Questa Disponibilità evoca Sentimenti che oggi,seppure sotto l’effetto della modernità,non spingono verso l’indifferenza e la freddezza. Si fa un gran parlare di Accoglienza,specie in questo periodo post-natalizio,ma tale convinzione deve essere Dentro ciascuno di noi nel momento in cui apriamo la porta e mettiamo a disposizione,seppure per una sola sera,ma dovrebbe essere sempre cosi’,quello che e’ lecito e doveroso Offrire. L’Accoglienza trova un esempio vivente in questa Magica Notte. Non ci turbino le considerazioni,infarcite di nostalgismo,di qualche compaesano che evoca la mancanza o la rarefazione di cristianità in questa Festa,ricordando i tempi antichi. La vita di un Popolo e’ anche questa: DARE SENZA CHIEDERE. Offrire e’ Donare e questo implica Sentimenti ed atteggiamenti che poco hanno a che fare con il cosiddetto consumismo ed il Sorriso e la Disponibilità di chi Offre in questa notte a Collelongo ne e’ la più Alta e Nobile Testimonianza”.
Sono molti i Centri dove questa tradizione rivive ogni anno, da Trasacco a Fara Filiorum Petri, ma,sicuramente,Collelongo è il posto in cui la Manifestazione Culturale è la più Suggestiva e la più Antica. E questa Verità sta Scritta anche in quel che dice la tradizionale Canzone, scritta dal Maestro Pasquale CIANCIUSI e “musicata” dal Maestro Luigi PISEGNA, entrambi collelonghesi d.o.c., dedicata al Santo: “Pretettore d’ogne lloche, delle véstie e de jj foche, a Chellonghe selamente se festeggia degnamente”. (“Protettore d’ogni luogo, delle bestie e del fuoco, a Collelongo solamente si festeggia degnamente”).

Un Sentito Ringraziamento all’Intero solerte Comitato organizzatore,presieduto dall’infaticabile e sempre presente,Sig. Elio RINALDI, che, anche quest’anno, ci permettera’ di Vivere nella Gioia e nella Fraternita’ questa MAGICA ed INDIMENTICABILE NOTTE DI S. FESTA.

Vi aspettiamo tutte/i, il 16 sera, dalle ore 21, vedasi programma allegato, per Vivere insieme questa MERAVIGLIOSA SERATA!!!!

S.V.

NEWS

Serpari di Cocullo
conv
deaddogwalking
FB_IMG_1710446734494
carabinieri-arresto
a332341aaa00d2590fdf4c9edd41cb1e_870x400
Ovindoli
Il Prefetto Di Vincenzo espelle cittadino extracomunitario irregolare fermato a L'Aquila dai Carabinieri
Il maestro Tony Bertone e Carlotta Iulianella
Ritrovamento del Mammut
WhatsApp Image 2024-04-14 at 09.15
661b76980a756 (1)
Alexandra e Samuele eletti Sindaca e Presidente del Consiglio Comunale dei Giovani di Scurcola Marsicana
436467555_7388470954576519_7046944909500957622_n
tekneko
FB_IMG_1713022171441
Polizia Locale della Marsica
cdv
27° Campionato Marsicano di Bocce per Società, vince la Società Bocciofila "La Rocca" di Villavallelonga
Odissea
Arrosticini offerti al volo ai ciclisti impegnati nel Giro d'Abruzzo (video)
TRUE-1200X675-7-4-768x432
Tratturo Celano-Foggia
LAVORI STACCIONATA VIA DEL LATTE (3)

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elia Gigli
Elia Gigli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Santino Taglieri
Santino Taglieri
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dott
Dott. Paolo Sante Cervellini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Loreta Carusi
Loreta Carusi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Angelina Di Cosmo
Angelina Di Cosmo
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina