Vivaldiana, note immortali per il gran finale delle “Vacanze luchesi”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Luco dei Marsi – Si concluderà tra le note immortali di Vivaldi la stagione degli eventi estivi a Luco dei Marsi. A siglare la quarta edizione delle “Vacanze luchesi”, a tema: “A Riveder le Stelle”, sarà il concerto per Orchestra da camera e soprano in programma per domenica, 5 settembre, alle 18, nella medievale chiesa di Santa Maria delle Grazie, che vedrà protagonisti il soprano Claudia Gabriella Fatato e l’Ensemble “Antonio L. Vivaldi”, diretta dal M° Francesco Fina. 

Nel concerto “Vivaldiana”, organizzato dal Comune di Luco dei Marsi  in sinergia con l’Associazione culturale “Antecedente X”, la celebrazione del genio musicale di Vivaldi, attraverso alcune delle sue più note e amate composizioni, dai concerti RV 127, op.8 RV 269 e 315, al mottetto “Laudate Pueri Dominumn” – n.600 alle opere “Farnace” , “L’Olimpiade”, “La Fida Ninfa”, tra le altre. Nella originale interpretazione dell’acclamata Formazione, le sonorità e i caratteri della musica tardo barocca, in una tessitura avvincente che promette grandi emozioni. 

L’omaggio a Vivaldi, tra gli autori più amati e noti, a chiusura del cartellone estivo, vuole essere un omaggio alla bellezza, alla musica e alla cultura a tutto tondo”, ha spiegato la sindaca Marivera De  Rosa, “Elementi che sono stati il segno distintivo delle nostre Vacanze luchesi, rassegna giunta alla quarta edizione. É stata una rassegna che ha incluso eventi di grande spessore, in grado di incontrare le più diverse sensibilità, e sono lieta della grandissima adesione, sempre crescente, registrata. Il nostro bel paese, dopo anche le cupezze e le limitazioni di questo anno e mezzo difficile, è tornato a respirare l’atmosfera della piena condivisione, a rivedere la viva partecipazione, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza.
É stato un periodo di rigenerazione sotto tanti punti di vista, e confido che sia anche di buon auspicio perché possiamo proseguire, senza più interruzioni, nella cura e nella condivisione di tante iniziative. L’attenzione e l’adesione crescente alle tante proposte culturali non può che essere, per la nostra Amministrazione, oltre che una soddisfazione, di sprone a fare ancora meglio. Ringrazio le Associazioni, protagoniste preziose del nostro tessuto sociale, per la cooperazione fattiva alla realizzazione delle iniziative, l’Ufficio tecnico, la mia squadra, tutti quanti hanno collaborato per la riuscita delle manifestazioni e un grazie particolare ai tantissimi cittadini che in ogni misura hanno voluto prendere parte alla nostra stagione degli eventi, vivendo appieno la bellezza del nostro paese”.