Vittoriano Angeloni nuovo presidente della Covalpa



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Il già consigliere,  Vittoriano Angeloni è stato nominato Presidente della Co.Val.PA. dal  Consiglio di Amministrazione.

L’Associazione Co.Val.PA. – Abruzzo Consorzio Valorizzazione Produzioni Agricole Abruzzo a r. l. –   è una cooperativa per la lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli degli associati e, nel tempo,  si è evoluta  nella produzione degli ortaggi surgelati. Angeloni è ormai da tempo un produttore associato alla cooperativa.

Il nuovo Presidente ha confermato che attualmente non vi saranno cambiamenti e verrà mantenuto il programma già esistente.

Ultimamente  la Co.Val.PA. ha apportato una innovazione interna,  mirando al confezionamento dei surgelati dei fagioli, dei piselli e delle cime di rape e, considerando il risultato,  da quest’anno si attuerà una piena produzione da  distribuire sul mercato nazionale.

Sono circa 40 le unità lavorative a tempo indeterminato nell’azienda e, si raggiungono le 250/300 unità di braccianti agricoli avventizi nel periodo del raccolto.

Vittoriano Angeloni è un attivo 66enne sposato con 2 figli  e tutta la sua vita è stata dedicata all’agricoltura, con programmi di innovazione. Pur rimanendo fedele ai valori ed ai costumi di una volta, Angeloni ha proseguito in una nuova ottica quella che era l’attività della famiglia: la coltivazione della canapa da fibra che, all’epoca, era esclusivamente raccolta per il fabbisogno familiare. Nel 2013  la produzione è ritornata per ossigenare i terreni e risanare l’ambiente, una delle tante importanti valenze della canapa, che  può essere utilizzata sia in campo alimentare che nella bioedilizia.

Il Presidente Angeloni, da un uomo che ben conosce la terra ha evidenziato quali le attuali problematiche nel Fucino una per tutte: tanti depuratori  non funzionanti. L’agricoltura deve essere affidata agli agricoltori, troppa politica, pochi tecnici.

Realizzare l’agricoltura ecologica è davvero fonte di sacrificio”, così confessa il neo Presidente della Co.Val.PA.   – “Fino a due anni fa ho portato avanti il mio progetto, ma ho dovuto desistere per i costi troppo elevati della mano d’opera. Necessita la riconversione di tre anni per depurare i terreni e tantissimi sono i controlli del Consorzio.”

Importante per l’intera Marsica l’ ultima notizia del riconoscimento IGP (Indicazione Geografica Protetta)  della patata del Fucino che entrerà in vigore proprio  il prossimo 19 maggio. La nuova denominazione, protegge il prodotto da imitazioni e falsi in Europa.

Una riflessione porta all’auspicio  che la politica aziendale  della Co.Val.PA. possa prendere, in seria considerazione,  la distribuzione locale del prodotto confezionato,  per aderire alla politica economica del Km 0.




Lascia un commento