sabato, 17 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Villa San Sebastiano saluta la sua Emanuela

Villa San Sebastiano – Nei nostri piccoli centri ci sono persone che sanno diventare delle istituzioni. È il caso della signora Emanuela Testa di Villa San Sebastiano la donna che, per tanti anni, ha gestito una delle attività commerciali più importanti del paese. La scomparsa di Emanuela ha lasciato senza parole un’intera comunità. Il ricordo di questa donna generosa, disponibile e affettuosa trapela da diversi commossi messaggi affidati alle pagine dei social. Uno dei più toccanti è quello di Alfonso Gargano che scrive: “Lei è stata per diverse generazioni un po’ la mamma di tutti, sempre disponibile e con una parola di conforto, pronta ad offrire una caramella ai bambini o un pezzetto di pizza. Lei è stata una grande donna, lavoratrice instancabile, mai un giorno di ferie, tempo che invece ha sempre riversato sulla sua attività, offrendo al nostro paese un servizio unico e del quale noi compaesani le saremo grati per sempre. Moglie, madre e nonna unica. Con la sua perdita il nostro paese ha perso un punto di riferimento“.

Tra i commenti al post di Gargano, si legge il messaggio del sindaco di Scurcola, Maria Olimpia Morgante: “Quando va via una mamma un po’ del nostro cuore va via con lei! Un abbraccio alla famiglia” ma ci sono i semplici saluti da parte di chi conosceva Emanuela così come da parte di chi, invece, pur non conoscendola sente di unirsi al cordoglio della famiglia.

Anche la Pro Loco di Villa San Sebastiano saluta Emanuela con un delicato e affettuoso messaggio: “Trovare le parole adesso è difficile, difficilissimo, anche perché di solito sei sempre stata tu quella capace di offrire un consiglio, un gesto di sostegno, un’imbeccata su quanto si potesse e dovesse fare per il paese. Come in tutto quello che hai fatto, anche per noi ti sei messa in prima linea, sempre pronta a dimostrarci l’affetto e il bene che provavi per tutti i tuoi ragazzi, quelli che da sin da bimbi adoravano il tuo mondo di profumi e accoglienza. Eri solita non far mancare nulla a nessuno, ma con noi della Pro Loco hai sempre avuto un rapporto speciale. Definirti semplicemente amica, zia, sostenitrice, non rende l’idea del ruolo totale che abbia avuto durante la nostra esperienza. Sono le persone come te che fanno da propulsore per le associazioni; è per queste persone che tutti dovrebbero capire cosa voglia dire operare per il proprio paese. Potremmo scrivere infiniti aneddoti e ricordi su quello che hai significato per noi, ma quel che conta davvero è ciò che ancora significherai. Oggi il paese è sicuramente più povero, ma se ha tenuto qualcosa da parte è certamente ciò che gli hai dato tu“.

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO