Vandali in azione alla stazione di Cerchio: sporcano e staccano le obliteratrici



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Cerchio – Sfogo del sindaco di Cerchio, Gianfranco Tedeschi, su Facebook. Il primo cittadino del paese marsicano ha pubblicato sul suo profilo personale delle foto ritraenti la stazione con la seguente didascalia:

Adesso basta!
Non è più tollerabile che si continui impunemente a fare danni al patrimonio pubblico.
“Sono ragazzi” dicono in molti,  ma è intollerabile che ci possano essere giustificazioni per danni fatti a sfregio e senza ragione, solo per il gusto di fare volutamente il danno.
Nelle immagini si vedono bottiglie di vetro e plastica gettate sui binari e all’interno della sala contenete le obliteratrici elettroniche, staccate dalla parete e lasciate a terra dai vandali.
Nei commenti del post si sono scatenati i cittadini indignati, alcuni richiedenti punizioni e sanzioni per i responsabili, altri affermando la necessità di installare telecamere di sorveglianza, altri ancora incolpando genitori poco presenti.

Procederemo subito ad intensificare i controlli – ha dichiarato Tedeschi – sia per scongiurare altri eventi del genere sia perché siamo abbastanza certi che tutto ciò sia opera di alcuni giovani del nostro paese.
Non si sa ancora nulla sui responsabili, ma l’augurio della comunità è che i vandali capiscano che i danni fatti ai beni comuni sono danni fatti a se stessi, e che comprendano il valore dell’educazione e del senso civico.