lunedì, 8 , Marzo
Valorizzazione delle eccellenze e percorsi di recupero nella didattica a distanza attivata dal “A. Serpieri”

Prima pagina

Valorizzazione delle eccellenze e percorsi di recupero nella didattica a distanza attivata dal “A. Serpieri”

Avezzano – Per rispondere adeguatamente ai bisogni derivati dall’emergenza COVID 19, la comunità educante del Serpieri è attiva con la didattica a distanza sin dai primi giorni di sospensione delle attività didattiche.

La dirigente scolastica, Cristina Di Sabatino, si dichiara molto soddisfatta dei risultati che si stanno ottenendo: “L’Animatore digitale, la prof.ssa Marina Desiderio, coadiuvata dal prof. Ernesto Ferrusi, hanno lavorato intensamente per fornire supporto ai colleghi, che si sono immediatamente attivati, e per raggiungere telematicamente la totalità degli studenti”. 

La scuola ha privilegiato, come strumento per la didattica a distanza, le classi virtuali del registro elettronico, a cui ha affiancato la piattaforma G-suite con gli applicativi Classroom e Meet per le video conferenze. Tali ambienti virtuali sono stati approcciati, in una prima fase, mediante strumenti di facile uso e noti agli studenti e alle famiglie quali, ad esempio, la chat WhatsApp e la posta elettronica. 

La scuola non è nuova a tale tipo di esperienza poiché da alcuni anni viene utilizzata la piattaforma Redooc dedicata alle discipline cosiddette STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) in coerenza con la finalità scientifica del corso di studi in Agraria.

Inoltre, aggiunge la dirigente, “abbiamo utilizzato Hangouts Meet per realizzare, in sincrono, le riunioni collegiali tra DS e docenti e, in questi giorni, stiamo predisponendo   gli incontri scuola famiglia con lo stesso sistema”.  

I docenti dell’istituto, che ha sedi ad Avezzano, Pratola Peligna e Castel di Sangro, hanno risposto con professionalità nel fornire agli studenti gli strumenti per restare in contatto con la realtà scolastica e le famiglie si sono mostrate attente e disponibili. 

“Per i nostri alunni è fondamentale, in un momento difficile come quello che viviamo, non distaccarsi dalle routine scolastiche, sia per non interrompere il processo di studio, sia per mantenere il contatto sociale con il gruppo-classe. 

Proprio per questo abbiamo scelto di portare avanti alcuni importanti progetti avviati prima dell’emergenza, tra i quali: 

  • Impresa simulata cooperativa, percorsi di PCTO (ex alternanza scuola lavoro) in collaborazione con Confcooperative Abruzzo, con la guida della dott.ssa Angela Colangelo;
  • progetto di Comunicazione in videoconferenza realizzato in collaborazione con l’Ordine Regionale dei giornalisti d’Abruzzo, con relatore il consigliere Daniele Imperiale.

La valorizzazione delle eccellenze sta andando di pari passo con percorsi dedicati ai ragazzi che richiedono supporto. Per loro sono stati avviati sportelli di recupero in Matematica, Diritto e Inglese con la modalità delle “classi aperte virtuali”.

Ultim'ora