Vaccinazioni Covid, in arrivo il Novavax. Dal 1° marzo quarta dose per i fragili anche in Abruzzo



Abruzzo – Sono 21.900 le dosi di vaccino Novavax che arriveranno nei prossimi giorni in Abruzzo. Si tratta della prima fornitura, in base al piano di ripartizione stabilito dalla Struttura Commissariale nazionale. Lo comunica l’Assessorato alla Salute. Alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila saranno assegnate 5.000 dosi, alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti 6.400 dosi, alla Asl Pescara 5.300 dosi, alla Asl Teramo 5.200 dosi.

La data di consegna dei vaccini non è stata ancora formalizzata dalla Struttura, ma dovrebbe coincidere con la fine del mese e sarà tempestivamente comunicata ai cittadini. Per le somministrazioni (riservate alle categorie e fasce di età indicate nell’ultima circolare ministeriale) ogni Asl potrà adottare il proprio modello organizzativo. L’indicazione generale è comunque quella di procedere all’accesso libero senza prenotazione, in quanto tutte le aziende avranno a disposizione un quantitativo adeguato di Novavax.

Intanto, dal primo marzo prossimo, i circa 21mila cittadini abruzzesi individuati come soggetti fragili in base alle indicazioni della circolare ministeriale dello scorso ottobre, potranno volontariamente chiedere la somministrazione della quarta dose della vaccinazione anti Covid. Anche in questo caso l’accesso agli hub sarà libero e senza necessità di prenotazione: è sufficiente che siano trascorsi almeno 4 mesi dalla somministrazione della terza dose.

Fonte: Regione Abruzzo


Leggi anche