Urban Center: una casa di vetro per Avezzano


Avezzano – Presso la Sala Consiliare del Comune di Avezzano è stato presentato il progetto Urban Center, con il quale s’intende uno spazio dove poter interagire con l‘Amministrazione per proporre idee, discutere dei problemi urbani e sottoporre progetti a favore della comunità.

Alla presenza dello organico comunale: il presidente del Consiglio Iride Cosimati, il vice-sindaco Emilio Cipollone, l’assessore Crescenzo Presutti, consiglieri e funzionari, il sindaco Gabriele De Angelis ha sottolineato “Oggi è un giorno importante per questa amministrazione, perché presentiamo uno dei progetti che avevamo inserito nel nostro programma di mandato, a cui tenevamo di più.  “Urban Center” è una casa di tutte le associazioni no profit e dei privati, è un luogo istituzionale all’interno del quale potremo  effettuare tutti i confronti, utili e necessari,  per poter presentare e sviluppare insieme alla cittadinanza il futuro di questa città. “

La concezione del progetto prevede appunto un coinvolgimento basato anche, se non soprattutto, su critiche finalizzate a un miglioramento di Avezzano e del suo territorio.

Viene proposto come punto d’incontro per la  riqualificazione dell’ambiente, della  cultura e dell’economia, con  un confronto diretto. Un organismo  di programmazione e di ascolto,  che si potrebbe affiancare all’attività dell’Amministrazione comunale nel suo quinquennio di presenza.

E’ una formula nuova di confronto – continua il Sindaco De Angelisnel senso di portare in massima trasparenza tutti gli argomenti più delicati che interessano la città. Molte le cose da fare, il nuovo piano regolatore e di viabilità, la riqualificazione l’urbanistica. Ci saranno insediamenti industriali nuovi da presentare, questa amministrazione intende discutere queste cose alla luce del sole e mettere sul tavolo tutte le  condizioni positive, ed eventualmente negative, di ogni progetto di medio e lungo termine.”

Le associazioni locali potranno essere inserite quali  soci fondatori nella struttura dell’ “Urban Center” e l’incarico di presidente che dovrà organizzare e coordinare, soprattutto nei primi sei mesi i lavori preparatori a regime di volontariato, è il dott. Domenico Barbati.

Il dott. Barbati è una figura eccellente della comunità: medico generale,  fondatore e presidente dell’A.M.F.E. nazionale  (Associazione Medici di Famiglia Volontari per le Emergenze), ed inoltre facente parte della Consulta Nazionale del Volontariato presso il Dipartimento di Protezione Civile Nazionale, responsabile sanitario del 4° raggruppamento dell’ associazione nazionale degli Alpini, insignito del titolo onorifico di Cavaliere della Repubblica Italiana, per meriti acquisiti durante il sisma che ha colpito L’Aquila nel  2009.

Sono un cittadino come voi. Penso che ognuno di noi quando un’ istituzione lo chiama, a dar prova e a mettere a disposizione la propria conoscenza e la propria esperienza a favore della comunità, ha l’obbligo morale di dover accettare, altrimenti non saremmo dei buoni cittadini.  “Urban Center” è uno strumento alto di democrazia partecipata.” . Così si è presentato il dott. Domenico Barbati  la cui   figura  fungerà da legante con le varie associazioni.

Inoltre  Barbati ha evidenziato che, in virtù  delle sue esperienze mediche e di volontariato, emergono sempre le problematiche dei più semplici e più fragili: bambini ed anziani.  Il comune di Avezzano è partner di una iniziativa proposta dall’ANFE: la gestione dei soggetti con particolare necessità in aria critica.  Un progetto che verrà messo in discussione nell’Urban Center.

Tutti gli incarichi sono svolti in maniera gratuita in forma di volontariato, l’unico fondo stanziato dal Comune è di 10.000,00 euro per esclusive spese di gestione (cancelleria,  ordinaria amministrazione etc.). Il ruolo che percepirà un rimborso è  esclusivamente quello del revisore dei conti.

Durante la presentazione sono stati comunicati i piani in essere quali in cantiere la sistemazione di piazza del Mercato, per la quale è già deliberato il progetto preliminare, la prossima settimana  si avvierà la progettazione e la sistemazione dell’ex OMNI  in quanto è previsto il trasferimento della sede della Polizia Municipale nei locali  dell’ex ARSSA, entro il 28 febbraio.  La struttura verrà poi destinata a spazio multifunzionale per le associazioni.

La sede  che verrà utilizzata, per la postazione dell’Urban Center, saranno i locali della Montessori. L’attivazione dell’iniziativa,  per essere  operativa, è determinata entro un paio di settimane,  .

Il solare logo, che ricorda la fontana stilizzata di piazza Torlonia come simbolo del territorio ma anche simbolo evocativo, in cui i cerchi rappresentano il senso della centralità e dell’unione, è stato realizzato da Marta Benassi.

Video di Manuel Conti


Invito alla lettura

Ultim'ora

L’addio a Marlon, “dal cielo continuerà ad infondere forza e coraggio”

Trasacco – Incredulità e lacrime. È il giorno del dolore a Trasacco dove, nella chiesa dei Santi Cesidio e Rufino, sono stati celebrati i funerali di Marlon Catalano, il 25enne ...


Paura per 40 scout sorpresi in montagna da una grandinata, vengono recuperati da 5 squadre dei Vigili del fuoco di Avezzano

Villavallelonga – Un gruppo di quaranta scout, ragazzi di età compresa tra i 12 e 16 anni, provenienti da Triggiano in provincia di Bari, sono ...

Coldiretti, stop pesce fresco, dal 16 agosto scatta il fermo pesca in Abruzzo

Intanto prezzi di vendita in aumento al dettaglio

Presentazione del romanzo  “Chissà dov’era casa mia” di  Cesira Sinibaldi 

Il 12 agosto, alle ore 18,00, presso la sala delle  conferenze del Centro Culturale “Moretti” di Gioia  dei Marsi (Aq) si terrà la Presentazione del ...



Lascia un commento