Un’intensa perturbazione irromperà sulla Marsica



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Meteo Marsica

La depressione che ci interesserà (regioni centrali in primis) domenica 1 Maggio, sarà una goccia fredda, ossia una zona di intensa instabilità isolata o tagliata fuori dalla sua circolazione originaria da un anticiclone, perché costituita da aria molto fredda in quota, perciò quando in Primavera e in Estate raggiunge più basse latitudini, dove c’è più energia termica a disposizione, tale depressione andata in cut-off, diviene foriera di piogge e temporali.

Un'intensa perturbazione irromperà sulla MarsicaNe conseguono condizioni meteorologiche instabili sulla Marsica per il primo Maggio, ove, su tutto il territorio locale e soprattutto sull’Abruzzo interno, saranno possibili rovesci di pioggia, localmente di forte intensità e anche a carattere temporalesco in un contesto spiccatamente variabile, ebbene non sarà esente qualche sprazzo di Sole tra le timide schiarite. La traslazione dell’area di bassa pressione verso est/sud-est e le correnti discendenti rappresentanti le raffiche di vento scaturenti dalle nubi cumulonembi o temporalesche, favoriranno il trasferimento dell’aria moderatamente fredda verso i bassi strati, causando un nuovo abbassamento delle temperature sia minime che massime e anche le nevicate, queste ultime fino a quote di montagna.

La Marsica verrà quindi dominata dalle piogge e dai temporali tipici del volto instabile e volubile della stagione primaverile, “un periodo che risente di un Inverno appena finito e non risente di un’Estate non ancora al suo esordio”, il quale si protrarrà nelle giornate di domenica, lunedì e martedì.

Nel corso della metà della prossima settimana, infatti, sul nostro stivale e di conseguenza anche sulla Marsica, un’area di alta pressione di matrice Subtropicale rispristinerà condizioni meteorologiche stabili e per lo più soleggiate e permetterà un deciso rialzo della colonnina di mercurio.

Vi ringrazio per l’attenzione.




Lascia un commento