Un’estemporanea di pittura per gli anziani ospiti della “Residenza Lycia”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Lecce nei Marsi – Domenica 09 dicembre presso la “Residenza Lycia”, la moderna struttura residenziale assistenziale, immersa nel Parco Nazionale d’Abruzzo, a Lecce nei Marsi, si è svolta un’estemporanea di pittura.
Nella casa di cura, specializzata nei servizi agli anziani, di proprietà del Gruppo Favoriti, si sono riuniti diversi artisti marsicani che si sono cimentati nella realizzazione di diverse opere pittoriche facendo vivere agli ospiti della struttura una bellissima esperienza.
L’arte della pittura è entrata nella “Residenza Lycia”. Gli anziani hanno così trascorso una giornata diversa ed hanno accolto con gioia e curiosità la bellissima iniziativa, fortemente voluta dalla famiglia Favoriti.
La promozione di attività diverse da quelle riabilitative e curative per gli anziani è infatti uno dei principali obiettivi della “Residenza Lycia”. Offrire spazi di attività ricreative in un ambiente accogliente e familiare, come quello della Residenza, significa migliorare la qualità della vita degli anziani.
Numerosi gli artisti partecipanti, provenienti da diverse zone della Marsica, che hanno aderito all’iniziativa della Famiglia Favoriti con grande entusiasmo ed hanno eseguito le loro opere artistiche con uno sguardo attento ai loro speciali spettatori.
Un momento emozionante in cui la pittura è stata un’occasione di incontro, di animazione e di scambio con gli anziani.
Tutto questo racchiude in sé lo spirito della “Residenza Lycia” e della famiglia Favoriti, sempre al fianco dei loro preziosi ospiti e sempre attenti a creare incontri nuovi e stimolanti.
Gli artisti partecipanti: Antonella D’Angelo, Oriana Randini, Di Marco Samuele, Maria Chiara Santucci, Eliseo Parisse, Giuliana Petitti, Eugenia Tabellione, Rita Parisse, Giulia Bisegna, Gianna Danese e Giulio Salvitti.