Una marcia per Angelo Vassallo, Aielli presente per chiedere giustizia



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Aielli – Angelo Vassallo merita giustizia. Con questa convinzione l’Amministrazione Comunale di Aielli sarà presente, sabato prossimo, alla “Marcia per Angelo”, un evento organizzato dalla fondazione “Angelo Vassallo Sindaco Pescatore” per chiedere di non archiviare le indagini sulla sua morte e proseguire con insistenza per individuare i suoi assassini.

Vassallo, sindaco di Pollica per tre mandati (tra il 1995 e il 2010), fu ucciso il 5 settembre 2010 con un attentato di matrice camorristica. La notizia della possibile archiviazione del caso ha smosso gli animi di tutti coloro che non accettano che la morte di un servitore dello Stato, avvenuta per mano di chi probabilmente non ne tollerava i princìpi ed i valori, possa essere messa in un angolo.

Angelo Vassallo merita giustizia, come spiega il primo cittadino di Aielli, Enzo Di Natale: “La comunità di Aielli è gemellata da anni con la cittadina di Pollica ed i nostri rapporti presero vita proprio quando Vassallo era sindaco – dice il primo cittadino – . Dopo qualche anno di allontanamento, i nostri legami sono tornati più forti di prima, tanto che ogni anno, in almeno un paio di occasioni, le nostre comunità si ospitano a vicenda e si riuniscono nel segno della profonda amicizia che ci lega. Sabato saremo presenti, nella frazione di Acciaroli, per urlare a gran voce la nostra voglia di verità, in memoria di un uomo onesto che non si è piegato alle volontà della malavita”.




Lascia un commento