Una farina a base di insetti, ecco l’idea dei marsicani Nucci e Cozzolino

Aielli – Il dott. Pierluigi Nucci, un giovane e brillante aiellese, insieme alla dott.ssa Silvia Cozzolino, ospite di “Gente d’Abruzzo in Regione”, di Duilio Rabottini, il format che presenta su Facebook gli abruzzesi che si sono distinti in campo culturale, sportivo o sociale.

I due neolaureati hanno creato la startup “Pumbaa” di food-tech, del cosiddetto cibo del futuro, studiando la produzione di snack dolci e salati a base di farina di insetti.

La curiosità e la conoscenza verso nuovi gusti e le possibili applicazioni degli insetti in campo gastronomico ci ha spinto a creare la startup” spiegano i due dottori “sul campo alimentare ci sono molti sbocchi. Gli insetti sono ricchi di proteine e per questo potrebbero essere considerati anche super food, per chi ad esempio fa attività sportiva oppure per chi ha intolleranze alimentari. Il campo è molto ampio e gli insetti sono migliaia con gusti diversi e con principi nutritivi molto variegati”

“L’Italia è una nazione un po’ restìa all’utilizzo degli insetti in campo alimentare ma il problema è solo culturale” continuano i due giovani “per l’igiene è assolutamente improbabile che un’azienda che produce insetti prenda un insetto sul campo e lo porti sulla tavola dei consumatori. Ci sono regolamenti igienico-sanitari molto restrittivi e rigorosi. Ed è per questo che è importante informare i consumatori sulla totale assenza dei rischi”.

“Gli insetti come i grilli, i bachi da sete, locuste, cavallette sono i più utilizzati e facili da reperire sul mercato. La nostra idea è di cercare di creare il nostro prodotto esclusivamente made in Italy” concludono Nucci e Cozzolino.

https://www.facebook.com/RegAbruzzo/videos/703679330366096/

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00
Send this to a friend