Un Babbo Natale speciale per i bimbi malati di leucemia



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello – Uno spettacolo di danza nel reparto di oncoematogia pediatrica dell’ospedale Santo Spirito di Pescara per portare un po’ di allegria ai bambini che soffrono. L’iniziativa nasce dai genitori di Antonio, un bambino di Capistrello che ha lottato e sconfitto la leucemia. Il piccolo Antonio in quell’ospedale ha trascorso due anni della sua vita. Per ben due volte, il suo Natale è stato lì.

Ora che è guarito e potrà passare il Natale a casa, Antonio non si è voluto dimenticare dei suoi amichetti che ancora stanno lottando contro un terribile male. E così, vestito da Babbo Natale e accompagnato dalle allieve della Three Steps di Capistrello che si sono esibite in uno spettacolo di danza, ha voluto regalare loro qualche minuto di spensieratezza, portando doni ai piccoli del reparto e del DH.

L’esibizione all’ospedale è stata curata da Romina Rubino e dalla collaboratrice Marialuisa Lustri. Allo spettacolo hanno partecipato con molto entusiasmo le bambine del corso avanzato Marianna Tomasso, Ilaria Picozzi, Alessia Donsante, Sara Lusi, Jamila Chamrouki, Helena Alfonsi, Eva Capodacqua, Erica D’Ascanio.

La Three Steps è attiva sul territorio e si occupa principalmente di danza sportiva organizzando spettacoli e competizioni. Da dicembre si sta promuovendo l’organizzazione di laboratori creativi chiamati Phanta Rhei. Si tratta di attività di produzione manuale di addobbi e piccoli decori che verranno venduti nei mercatini durante le feste o durante eventi cittadini di altro tipo. Il ricavato della vendita di tali lavori verrà interamente devoluto all’ Agbe (Associazione Genitori Bambini Emopatici).




Lascia un commento