Ubriaco col trattore rubato in mezzo alla folla del concerto. Fermato da tre carabinieri fuori servizio



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Ruba un trattore e passa come se nulla fosse in mezzo a Cese, durante la festa del paese, affollata di migliaia di persone. Tre carabinieri fuori dal servizio lo notano e lo bloccano e evitano anche che venga linciato dalla folla che nel frattempo aveva capito cosa era accaduto. Il “ladro”, un giovane romeno, ha anche spinto un carabiniere che ha sbattuto la testa e terra, ferendosi.

Sembrano le sequenze di un film ma in realtà è quello che è accaduto ieri sera a Cese, la frazione di Avezzano, intorno all’una di notte, durante la serata clou delle feste patronali.

Era da poco terminato il concerto degli Zero assoluto che ha richiamato in paese un pubblico di diverse migliaia di persone, arrivate anche da fuori regione.

Tra la folla c’erano anche tre carabinieri originari di Cese, fuori dal servizio. Ad un certo punto i tre militari si sono resi conto che tra le persone che passeggiavano tra le bancarelle, stava sopraggiungendo un trattore che tentava di farsi strada. Si trattava di una via che era stata chiusa al traffico.

L’uomo alla guida era visibilmente fuori di sé, probabilmente per il fatto di aver consumato alcool.

I tre carabinieri sono stati sollecitati ad intervenire anche da alcune persone del posto che sapevano che lavoro facevano. Non appena bloccato, i militari si sono qualificati e hanno chiesto i documenti al giovane che non ha però accettato di buon grado il loro intervento. Prima ha iniziato a sbraitare e a dire che dovevano lasciarlo perdere, poi ha spinto un carabiniere facendolo cadere all’indietro e facendogli sbattere la testa a terra.

A quel punto ha provato a fuggire in mezzo alla folla che intanto si era concentrata su quello che stava accadendo. I due militari si sono lanciati in una corsa e hanno bloccato il giovane che ha anche rischiato di essere linciato da chi, accorgendosi di quello che aveva fatto, ha iniziato a inveire contro di lui.

Intanto, i tre carabinieri, che lavorano nel nucleo radiomobile delle compagnie di Castel di Sangro, L’Aquila e Tagliacozzo, hanno allertato i colleghi di Avezzano che poi hanno portato in caserma il cittadino romeno. I militari, agli ordini del tenente Marco Mascolo hanno denunciato T.A., 24enne, per guida in stato d’ebbrezza e perché senza patente, per resistenza a pubblico ufficiale e per furto.

Il trattore è risultato di proprietà di un uomo di Scurcola Marsicana, che non si era accorto di nulla e a cui era stato rubato poco prima. Il militare ferito è stato curato in pronto soccorso e dimesso con una prognosi di sette giorni.




Lascia un commento