Tutto pronto per l’avvio della IV edizione del Cammino dell’accoglienza. Si parte il 2 giugno



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Balsorano. Si terrà dal 2 al 4 giugno la IV edizione del “Cammino dell’Accoglienza”, la tre giorni di marcia che attraversa un verde angolo dell’Abruzzo interno, ricco di naturali bellezze che, oltre 70 anni fa, diede ospitalità a migliaia di prigionieri alleati, fuggitivi ed ebrei.

La manifestazione partirà da Balsorano e terminerà nell’area archeologica dei Cunicoli di Claudio, il tesoro del Fucino che testimonia l’opera del I secolo d.C. con la quale l’imperatore Claudio tentò di regimentare il livello del lago, prosciugato definitivamente nell’Ottocento dal principe Alessandro Torlonia. Nel mezzo la natura incontaminata della Valle Roveto, con il suo verde brillante e la sua luce cristallina, le acque abbondanti e i folti boschi di faggi, querce, castagne e ulivi, il cibo salutare e l’innata ospitalità.

Il “Cammino dell’accoglienza” promosso e organizzato dall’omonima associazione, in collaborazione con Terrextra – Dmc Marsica e con tutte le realtà che, quattro anni fa, hanno dato vita all’evento, Anpi Marsica, Associazione Culturale “Il Liri”, Cai Avezzano e Cai Valle Roveto, è inserito nel calendario dell’Abruzzo Openday summer 2017 e rappresenta un momento di aggregazione per centinaia di studenti delle scuole del territorio e per tanti escursionisti del centro Italia.

La marcia avrà della tappe intermedie in cui gli organizzatori, in collaborazione con le diverse amministrazioni comunali e con le associazioni del territorio, hanno previsto momenti di convivialità, ma soprattutto cerimonie di commemorazione nei “luoghi simbolo” della Resistenza rovetana. Sono questi i luoghi che parlano ancora di partigiani, coraggio, solidarietà, libertà, grazie alle figure di Giuseppe Testa, Mario e Bruno Durante e dei 33 martiri di Capistrello. Nei punti chiave dei paesi attraversati dal Cammino, gli organizzatori continueranno anche a posizionare la statua simbolo della manifestazione: la madre terra accogliente, realizzata dagli studenti del Liceo Artistico “Bellisario” di Avezzano su bozzetto di un alunno della scuola media di Luco dei Marsi.

Il primo appuntamento commemorativo sarà quello del 2 giugno a Morrea, frazione di San Vincenzo Valle Roveto, dove alle 12:00 si terranno le celebrazioni per il 71esimo anniversario della Repubblica italiana con gli interventi del sindaco Giulio Lancia e del presidente dell’Anpi Marsica Giovanni D’Amico. Il 4 giugno a Capistrello verranno invece ricordati i 33 Martiri con gli interventi del sindaco Francesco Ciciotti e di Claudio Rosini, rappresentante dell’Anpi Marsica, nonché nipote di due dei 33 martiri.




Lascia un commento