Tutto pronto per la quinta edizione del Festival della Comunicazione “Controsenso”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. E’ giunto alla sua quinta edizione il Festival della comunicazione Controsenso che, quest’oggi, è stato presentato nella sala consiliare del comune di Avezzano, alla presenza del neosindaco Gabriele De Angelis, del  consigliere regionale, nonché sindaco di Sante Marie, Lorenzo Berardinetti e del sindaco di Tagliacozzo, Vincenzo Giovagnorio.

Il Festival, che coinvolgerà la città di Avezzano, Sante Marie e Tagliacozzo a partire dal 12 luglio fino a venerdì 14, è nato da un’idea di Pietro Guida, Gianluca Rubeo ed Eleonora Berardinetti, responsabili di QuotidianiLive, e quest’anno ha ampliato i suoi orizzonti anche ad altre forme di comunicazione con la mostra di pittura “Newsletter” e la mostra fotografica “Life is beautiful”, come tiene a ribadire lo stesso Rubeo durante la presentazione.  Gabriele De Angelis si è mostrato felice di partecipare alla sua prima ed istituzionale conferenza per presentare un evento culturale che ritiene detenga “valore molto elevato” e ha sottolineato che “il festival rappresenta anche un evento che si inserisce in un contesto importante di creazione di una mini impresa nel settore della comunicazione, che, ad oggi, costituisce un argomento di enorme rilevanza e l’attenzione a queste dinamiche comporta un anello di congiunzione fondamentale tra le amministrazioni e la società esterna. Simili argomenti – continua – vanno approfonditi e trattati con delicatezza”.

“Come sindaco ho un idea della comunicazione liberale e vorrei che in questo percorso di rilancio del territorio, anche in ambito culturale, si crei un rapporto nuovo di comunicazione tra le amministrazioni e la stampa – conclude De Angelis – mi auguro che si possa lavorare insieme per un percorso proficuo affinché insieme si dia rilancio al territorio sotto ogni aspetto. Controsenso rappresenta la strada giusta per sviluppare un percorso di valore poichè ha contenuto, struttura e qualità”. Sulla scorta dell’intervento del sindaco di Avezzano, Berardinetti si è detto contento e orgoglioso di aver partecipato sin dall’origine alla realizzazione di questa manifestazione, nonostante il rammarico per la mancata erogazione da parte della Regione Abruzzo di un contributo a quello che ha definito essere “la miglior manifestazione culturale e di comunicazione d’Abruzzo”.  “Quest’anno il programma di Controsenso è ancora più bello rispetto a quello della scorsa edizione – ha affermato Giovagnorio, riportando da parte dell’intera cittadina di Tagliacozzo gli auguri al neo eletto De Angelis. Rivolgendosi agli organizzatori dell’evento, il sindaco di Tagliacozzo li ha invece esortati “a fare sempre meglio, auspicando per la prossima edizione maggiori seminari anche per la città di Avezzano, che, nonostante i due eventi tragici che ha sopportato nel corso della storia, è riuscita a conservare cimeli storici importanti”.

Tema centrale di questa quinta edizione sarà “Le nuove frontiere della comunicazione e la comunicazione senza frontiere”.  Durante le 3 giornate, – come ha spiegato brevemente il Direttore Editoriale Pietro Guida – diversi saranno gli argomenti che verranno trattati dai circa 70 ospiti, dalle rifome del Jobs Act alla biodiversità a tavola, dalle fake news al caso Facci, dall’etica nello sport allo sviluppo dei social network e tanto altro. “Organizzare un simil festival – ha dichiarato Guida – non è difficile ma difficilissimo, perché, purtroppo, lo si organizza con pochi fondi a disposizione”.  Altra novità di quest’anno sarà il concorso letterario rivolto ad autori abruzzesi e non che con i libri di narrativa hanno valorizzato la storia, la cultura e le tradizioni della loro terra, che saranno premiati nella giornata del 14 luglio.

“Controsenso è un sogno, nasce dall’idea di creare un momento di aggregazione per tutti e non solo per gli addetti ai lavori – conclude il Direttore Responsabile Eleonora Berardinetti – è far capire che anche in Abruzzo si studia e si creano progetti nuovi. Purtroppo, da alcuni, a malincuore è stata considerata come un’idea di famiglia, ma invitiamo tutti a partecipare, anche coloro che lo hanno pensato. Controsenso è un’iniziativa di tutto il territorio e ci auspichiamo di avere stimoli e partecipazione anche dai colleghi giornalisti”.




Lascia un commento