Turisti aggrediti verbalmente ad Aielli. “Offese sessiste e accuse gratuite”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Aielli – “Un gruppo di turisti, accompagnati da sindaco e famiglie aiellesi, è stato oggetto di un attacco verbale che definire violento è poco. Gratuitamente. Per un’ora, a più riprese, le donne sono state apostrofate puttane. Si chiedeva sesso orale dalle comuniste di merda”.  La denuncia arriva via social direttamente dal primo cittadino di Aielli, Enzo Di Natale.

“Una bellissima passeggiata sotto le stelle – continua Di Natale – organizzata dalla Torre delle Stelle, rovinata da persone incivili capaci di vomitare di tutto addosso ad organizzatori e turisti. Senza motivo, all’improvviso, con una violenza inaudita. Offese sessiste, accuse gratuite, tutto da un’area attrezzata utilizzata di notte, senza autorizzazione, con tanto di fuoco acceso con un rischio incendio al massimo grado. A tutto c’è un limite, purtroppo abbondantemente superato poco fa. Gente dal Trentino, dalla Toscana che hanno assistito ai peggiori comportamenti immaginabili. Nemmeno gli animali si rivolgono così a donne e famiglie. Nemmeno gli animali. Alle azioni legali, alla difesa della dignità di tutte le donne presenti, delle loro figlie, dei loro mariti, ci penserò io in prima persona. Per fortuna i testimoni non mancano. Vergogna infinita”.