Treno veloce, Cotturone: “Regione e Rfi disponibili al ripristino fermata Celano”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano – La concreta disponibilità da parte della Regione Abruzzo ed i vertici di Trenitalia a ripristinare le fermate di Celano di tutti i treni veloci. E’ questa la sintesi del vertice che si è svolto a Pescara nella sede della giunta di viale Bovio tra una delegazione del Partito Democratico del circolo di Celano composta dal segretario Calvino Cotturone ed Ermanno Natalini, la Regione rappresentata dai consiglieri Lorenzo Berardinetti, ed il delegato ai trasporti Camillo D’Alessandro ed i vertici di Trenitalia.

“Abbiamo ottenuto un importante risultato ovvero la chiara disponibilità dai vertici di Trenitalia e della regione Abruzzo al ripristino delle fermate previo verifica tecnica che avverrà tra Trenitalia ed RFI” ha affermato Calvino Cotturone. “Dal confronto è emersa la necessità e l’importanza della fermata nella stazione di Celano, per tutto il territorio della Marsica orientale. Abbiamo avanzato delle richieste puntuali proponendo nostre soluzioni apprezzate ed ora al vaglio dei vertici di Trenitalia.

Partendo dalla consapevolezza che tanto è stato fatto sull’offerta complessiva del trasporto pubblico, come ad esempio l’attestazione di tutti i treni su Roma Termini richiesta da sempre avanzata dai pendolari, altro ancora bisogna fare. Come sempre siamo a lavoro nell’interesse esclusivo dei cittadini. Un bel passo avanti è stato fatto, attendiamo nelle prossime ore una risposta positiva alle nostre richieste.

I nostri interlocutori hanno ampiamente riconosciuto come Celano rappresenti un punto di fondamentale interesse per i pendolari e non solo della Marsica. Il Partito Democratico è impegnato su tutti i livelli a partire dai consiglieri regionali Lorenzo Berardinetti e Camillo D’Alessandro, che ringraziamo per la loro concretezza, sindaci ed amministratori locali da sempre attenti a garantire sviluppo di un territorio vasto come la Marsica”.




Lascia un commento