Tre anni fa ci lasciava Don Mario Pistilli



Avezzano – Sono passati tre anni dalla morte di Don Mario Pistilli. Una morte improvvisa che ha scosso l’intera città di Avezzano e tutti i fedeli che gli volevano bene. Soffriva di cuore ed aveva anche subìto un’operazione, ma non si era arreso. La sua tenacia e la sua grande voglia di essere vicino ai suoi confratelli lo aveva premiato e fatto tornare subito al lavoro.

All’improvviso il malore e il 22 maggio 2015 è ritornato alla Casa del Padre.

Nato a Pescasseroli nel 1943, manifestò subito la volontà di seguire il Signore sulla strada del sacerdozio. Il 29 giugno 1968 fu ordinato sacerdote; il Vescovo lo nominò vice Rettore, poi Padre Spirituale ed infine Rettore del Seminario diocesano. Nel 1979 fu nominato viceparroco e canonico penitenziere della Cattedrale dei Marsi e nel 1996 fu nominato parroco a S. Pio X da Sua Ecc. Mons. Armando Dini.
Nel 2017 la piazza di Borgo Angizia, antistante la nuova scuola Primaria “Agostino Persia”, è stata intitolata a Don Mario grazie all’iniziativa del Comitato di quartiere San Pio X per ricordare la sua figura come una delle più illustri della nostra comunità.
Don Mario Pisitilli era un uomo buono e gentile. Un pastore attento e molto apprezzato per la sua umanità e dignità. Con la sua fede sapeva raggiungere tutti, anche le persone più distanti da Dio e dalla Chiesa.

Ha lasciato un vuoto incolmabile per i parrocchiani e per tutti coloro che ha accolto, amato e consolato durante il suo lungo ministero. E’ stato, e lo sarà ancora, un esempio di vita per tutti, anche per i più giovani ai quali Don Mario ha sempre riservato un’attenzione particolare.



Leggi anche

Lascia un commento