sabato, 17 , Aprile
spot_img

Prima pagina

“Tra i cori degli Angeli” il ricordo della Prof.ssa Costanza Spina dello zio Avv. Ferdinando Margutti

Avezzano –  Si è spento ieri, all’Ospedale Civile di Avezzano, l’Avvocato Ferdinando Margutti, 86 anni, noto professionista, consigliere comunale, consigliere regionale, ex parlamentare della Democrazia Cristiana e, per molti anni, consigliere della Fondazione Carispaq.

L’Avv. Margutti era molto stimato ed apprezzato in città e dai colleghi dell’Ordine degli Avvocati di Avezzano. Negli anni è stato promotore di diverse e memorabili battaglie politiche per la sua amata città, dall’assegnazione del ruolo di Provincia, un sogno che purtroppo non si è realizzato, alle numerose iniziative per lo sviluppo industriale, alla nascita della sede avezzanese della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Teramo.

Una grande perdita per la sua famiglia, per la città di Avezzano e per tutti coloro che lo hanno conosciuto.

La nipote, la Prof.ssa Costanza Spina, lo ricorda con profondo affetto in una lettera emozionante intitolata “Tra i cori degli Angeli”, che noi della Redazione riportiamo integralmente.

A egregie cose il forte animo accendono le urne dei forti e bella e santa fanno al peregrin la terra che le ricetta…”

È proprio così, passano i secoli ma il ricordo delle azioni dei “grandi” travalica il tempo e rimane impresso nell’eternità come esempio e stimolo ad un agire eroico. Mi piace ricordarti così, caro zio Nando, come “ un grande”, un uomo integerrimo di altissimo valore morale e animato da profondi principi cristiani. E mentre una lacrima mi riga silenziosamente il viso, si accavallano nella memoria i ricordi della tua bella persona; i gesti esemplari, le azioni onorevoli, i pensieri dignitosi, gli interventi pugnaci e combattivi all’insegna di una viva e fervida Fede cristiana dai principi incrollabili. La tua voce di libertà, frutto di uno spirito puro ed incorruttibile, ancora riecheggia nel cuore della Marsica, la cui dignità di popolo hai difeso arditamente ed orgogliosamente con battaglie quasi sempre solitarie. L’abile oratoria, nutrita di un eloquio forbito ed elegante e di una cultura umanistica enciclopedica, rimbombano roboanti nelle aule dei tribunali e nei comizi cittadini a difesa della verità e della giustizia.

Padre amorevole, marito fedele, nonno straordinario, pilastro granitico della famiglia tutta, punto di riferimento dei parenti, degli amici e degli sconosciuti…ora non ci sei più! Ci hai lasciato, uscendo silenziosamente, quasi di nascosto, con umiltà e senza clamore né frastuono. La città intera piange commossa la tua dipartita, come commossi sono tutti coloro a cui hai fatto del bene e che hanno piacere di spendere per la tua nobile persona belle parole di stima e di apprezzamento. Parole di elogio che io stessa ho il piacere di ascoltare tutti i giorni da giovani genitori degli alunni: “Professoressa, ho saputo che Lei è la nipote dell’avv. Margutti; come sta Suo zio? E’ unico ed inimitabile”. E’ umanamente sconvolgente pensare come anche nei tuoi ultimi momenti in cui le forze e la salute si affievolivano, tu mantenessi lucida la consapevolezza e l’analisi critica degli eventi intorno a te, conservando intatta l’affettuosa premura nei confronti delle persone care. E’ piacevole ricordare la sensibilità con cui ti informavi sempre delle ”giovani leve di famiglia: I ragazzi? La scuola? Il Calcio a Pescara?”

Ora non ci sei più!

Lassù presto rivedrai gli occhi ridenti della dolce metà, i sorrisi degli amati fratelli e l’abbraccio affettuoso di nonno Giovanni. Ad attenderti tra il coro degli Angeli c’è già la cara nonna Costanza, pronta a riaccoglierti tra le sue braccia come quando eri bambino. A lei racconterai la favola della vita, l’esperienza di un’esistenza trascorsa in nome della militanza cristiana, dell’impegno politico e civile e degli alti valori morali; una vita all’insegna della libertà, quella interiore, quella dello spirito, avulsa da ogni forma di compromesso e di asservimento.

Ti siederai al banchetto di Cristo e al Suo cospetto rivolgerai la preghiera accorata di noi poveri uomini di quaggiù.

“Brilla nel guardo errante di chi sperando muor”!.

 

Il funerale si terrà oggi pomeriggio alle ore 15:30 presso la chiesa di Madonna del Passo.

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO