Torna tra due ali di folla in festa la “Settimana Marsicana”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano  – Rinasce tra la folla festante la “Settimana Marsicana”. La cerimonia di inaugurazione, tenutasi nel parco Torlonia nel pomeriggio di lunedì, ha visto la massiccia partecipazione della cittadinanza: un ricordo d’infanzia per tanti presenti, ma anche una sorpresa coinvolgente per i tantissimi giovani intervenuti.

Una ‘prima’ straordinaria che ha premiato la determinazione dell’Amministrazione nel promuovere e sostenere il progetto e gli sforzi della Pro loco avezzanese, impegnata in prima linea nell’imponente opera di organizzazione della manifestazione. Il taglio del nastro è stato effettuato presso il parco Torlonia dal sindaco Giovanni Di Pangrazio insieme al presidente della Pro loco, Edoardo Tudico, giunti in corteo da piazza Matteotti con i rappresentanti delle amministrazioni di Avezzano e della Marsica, con il Direttivo della pro loco e una vasta rappresentanza delle associazioni del territorio.

“Questa è l’Avezzano che voglio, la Marsica che vogliamo, quella fatta dai cittadini, dalle associazioni, in piena sinergia con le istituzioni, in modo trasparente e fattivo. Da quando sono sindaco, da quando questa Amministrazione trasparente si è messa alla guida della città, di eventi ne abbiamo promossi tanti, ma è questa certezza che oggi mi dà un’emozione ancora maggiore nell’inaugurare questa manifestazione”, ha rimarcato il sindaco Giovanni Di Pangrazio, salutando tra i presenti anche i numerosi sindaci e rappresentanti istituzionali del territorio marsicano intervenuti, “Un plauso va al presidente Edoardo Tudico, agli uomini e alle donne della Pro loco che sono stati fantastici e hanno coordinato magistralmente decine di associazioni. Questo significa lavorare come piace a me, mettendo in azione tutte le qualità che possediamo, come cittadini e come territorio, attraverso una sana competizione a fare il meglio. Oggi siamo all’anno zero, al riavvio e alla declinazione in chiave attuale di questa manifestazione, parte della nostra storia e pienamente rappresentativa dello spirito avezzanese e marsicano. Rivendichiamo con orgoglio questo spirito, questa caratura, e lo facciamo in questo splendido parco, il più bello d’Abruzzo, che siamo riusciti a riportare, con un lavoro di quattro anni, attraverso una costante opera con la Regione e grazie anche alla Presidenza del Consiglio regionale, nella disponibilità della Città. Lo abbiamo fatto a dispetto dei disfattisti e di chi rema contro la Città e la Marsica, posso dire oggi che un mio sogno si è avverato”.

“La “Settimana Marsicana” dal 1951 al ’64 era diventata un appuntamento straordinario e partecipato da personaggi della cultura e dello spettacolo ormai parte della migliore storia d’Italia”, ha detto il presidente della Pro loco Edoardo Tudico, “Essa è parte della nostra storia, e grazie al sindaco Gianni Di Pangrazio e all’amministrazione abbiamo potuto farla rinascere, organizzando ben 85 eventi. La partecipazione di stasera è già premiante. Invito tutti i cittadini a partecipare a questa grande festa dedicata alla nostra terra”. “Io considero le pro loco il braccio destro delle amministrazioni”, ha detto Paola Di Francescantonio, presidente regionale dell’UNPLI, “La realizzazione ottenuta dalla pro loco avezzanese è il chiaro esempio del risultato che si ottiene quando la bravura e la volontà degli associati incontrano un sindaco ‘illuminato’ come in questo caso. È una manifestazione importantissima che rappresenta una ricchezza da tutelare ma anche un incoraggiamento per tutti noi”.

La “Settimana Marsicana” annovera eventi dedicati alla cultura a tutto campo, all’arte, alla musica, allo sport, alla gastronomia, ai prodotti del territorio, dalle colture di eccellenza alle creazioni dell’artigianato locale.




Lascia un commento