Tifoso investito su via Roma, l’avvocato Terra: “Ritengo non abbia violato alcuna norma del codice della strada”



Avezzano – É indagato il giovane alla guida dell’auto che lo scorso martedì, dopo la partita dell’Italia, ha travolto un tifoso su via Roma. Il 22enne, originario di Gioia dei Marsi, è accusato di lesioni personali colpose gravissime. Si tratta di un atto dovuto viste le condizioni in cui versa il ferito.

L.A., 24 anni, si trova ricoverato all’ospedale San Salvatore di L’Aquila dove, nei giorni scorsi, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. La prognosi resta riservata. Stava attraversando sulle strisce pedonali, all’altezza di Cesolino, quando l’auto, che procedeva in direzione di Cappelle dei Marsi, lo ha centrato in pieno.

Trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale civile di Avezzano, le sue condizioni sono apparse subito molto gravi tanto da decidere per il trasferimento all’ospedale di L’Aquila. Sulla vicenda stanno cercando di fare luce i carabinieri della compagnia di Avezzano che hanno già ascoltato diversi testimoni.

“Ritengo che il ragazzo investito e da me assistito – ha dichiarato l’avvocato Berardino Terra alla nostra Redazione – non abbia violato alcuna norma del codice della strada. Ad ogni buon conto, massima fiducia nel lavoro degli inquirenti e del pubblico ministero che stanno portando avanti con precisione e professionalità le indagini”.