Test massivi coronavirus al comune di Cerchio, Tedeschi ribadisce, “non sono un imprudente o sprovveduto, mai come questo momento sono certo di aver fatto la scelta giusta”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Cerchio – Dopo la posizione di FEDERFARMACI che è arrivata a sconsigliare l’utilizzo dei TEST, e le dichiarazione dell’ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITÀ: VERÌ che ribadisce che solo il “TAMPONE” è riconosciuto dal Ministero della Sanità,

IL SINDACO DI CERCHIO, immediatamente interviene:
“Per evitare, in questo periodo particolare e delicato di passare come “imprudente o sprovveduto”, è necessario ribadire lo scopo dei TEST ed evidenziare come in questi giorni l’utilizzo diventi sempre più diffuso nel territorio ?? Italiano anche da parte di strutture Sanitarie .

Nel rappresentare di nuovo che i kit monoclonali anticorpali, sono un sistema diagnostico istantaneo finalizzato ad individuare eventuali positivi. Va evidenziato che il Test proposto, concretamente e rapidamente consente di avere un risultato seppur non certo al 100% , altamente probabile sull’eventuale positività del paziente.

Risultato che permette ai territori, e quindi ai Sindaci, di incidere concretamente nella gestione di questa emergenza . E’ innegabile che il TEST è in grado di rilevare, in un quarto d’ora o poco più, la presenza degli anticorpi del Covid-19, e ne abbiamo le prove perché lo abbiamo già “testato” prima di iniziare le attività sul territorio comunale.

E’ altresì evidente che, non sostituiscono quelli ufficiali (approvati dal Ministero della Sanità) fatti al laboratorio, ma sono uno strumento certo ed oggettivo per monitorare lo stato presente nella nostra popolazione.

E’ Un metodo di ricerca già iniziato in Veneto, regione da prendere come esempio nella gestione dell’emergenza, in cui il numero dei contagi è sceso rispetto alla vicina Lombardia.

Strumento utilizzato anche:

  1. all’Oncologico di Bari ha acquistato 3.000 test,
  2. Matera, Potenza e Brindisi ,
  3. In questi giorni la Regione Campania ne ha presi 1.000.000,
  4. in Puglia e Basilicata sono state bandite 3 gare in 2 giorni per gli ospedali

Lo scopo quindi, del nostro Comune, è semplice e rientra pienamente nei compiti dei Sindaci, perché il TEST che è su base volontaria (tra oggi e domani sarà fatto un Avviso Pubblico), Verrà proposto ed utilizzato per il Personale sanitario, forze dell’ordine, dipendenti comunali, amministratori e tutti coloro che sono costretti ad andare a lavoro, presenti e/o residenti nel Territorio Comunale di Cerchio.

Ed è nostra intenzione, poi ripeterli sui stessi soggetti nei prossimi giorni, alfine di “avere un monitoraggio vero dei soggetti oggettivamente più a rischio contagio”.

Sono certissimo che questa è una concreta attività di monitoraggio, controllo, prevenzione, contenimento di contagio e per essere ancora più chiari : TUTELA DI TUTTI I CITTADINI AMMINISTRATI .

Concludo dicendo che in questo periodo si sta facendo uno sforzo straordinario, perché tutti siamo impegnati tantissimo, ma mi preme evidenziare il compito del Sindaco che deve stare in prima linea, e soprattutto deve prendere decisioni e assumersi le responsabilità delle stesse : cosa che ho fatto nell’attivare questa attività .

Vi assicuro, che Mai come questo momento sono certo di aver fatto la scelta giusta, ed invito tutti i colleghi Sindaci a valutare lo stesso percorso, perché “il tempo passa e le soluzioni, tutte le istituzioni, per i propri compiti, possono proporle ed attuarle”.

Più info: www.comunedicerchio.it