Terroristi arrestati in Francia: impegnato nella maxi operazione anche un giovane capitano dei carabinieri marsicano



Avezzano – Un giovane capitano dei carabinieri marsicano impegnato nella maxi operazione che nei giorni scorsi ha portato all’arresto, in Francia, degli ex terroristi italiani. Si tratta di Enrico Santurri a capo della sezione Catturandi del nucleo investigativo dei carabinieri del comando di Milano.

Nato a Roma 30 anni fa da Adolfo Santurri, funzionario di polizia locale Roma Capitale e dalla Dott.ssa Galassi Italia dirigente medico di direzione sanitaria presso l’Ospedale SS. Filippo e Nicola, inizia il suo percorso scolastico presso l’istituto Sacro Cuore di Avezzano.
Ha frequentato il Liceo Scientifico Vitruvio Pollione, la Scuola Militare Nunziatella di Napoli, l’Accademia Militare di Modena e la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma.

Si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Tor Vergata nell’anno 2015 e successivamente ha conseguito la laurea Magistrale in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna presso la medesima Università nell’anno 2019. Dopo la fase formativa viene destinato con il grado di tenente presso il Comando Compagnia Carabinieri di Catania ‘Fontana Rossa’ dove assurge agli onori della cronaca in diverse operazioni di polizia giudiziaria (come da link di seguito).

Nel 2016 ha ricevuto da Pietro Borbone Duca di Calabria medaglia di benemerenza giubilare in argento. Promosso Capitano nel settembre 2019, è stato assegnato al Nucleo Investigativo ‘Sezione Catturandi’ di Milano dove è stato protagonista, con i suoi collaboratori, anche dell’arresto di un latitante che aveva riscosso interesse mediatico in quanto oggetto di servizi giornalistici da parte della trasmissione de ‘Le Iene’.