Tentano di occupare una casa e picchiano due fratelli con una mazza da baseball



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Trasacco. Si presentano in via Giulio Cesare a Trasacco e tentano di occupare una casa. Due fratelli del posto se ne accorgono e li fermano ma vengono picchiati con una mazza da baseball.

E’ successo ieri sera, intorno alle 19, a due passi da piazza Macine, a Trasacco.

La lite, poi, pare sia continuata al pronto soccorso di Avezzano.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti pare che in via Giulio Cesare sia arrivata un’auto con a bordo delle persone, che arrivavano da un altro Comune marsicano. Le loro intenzioni, a quanto pare, fossero quelle di occupare un appartamento, approfittando dell’assenza dei proprietari.

Nel piazzale, a giocare, c’era una bambina alla quale i “malintenzionati” si sono avvicinati. Quando sono stati visti dai due fratelli trasaccani è scoppiata la lite. E a quanto pare una delle persone di fuori ha tirato fuori una mazza da baseball dall’auto, scagliandola contro la famiglia trasaccana. Sul posto sono arrivati i militari della compagnia di Avezzano, allertati dal 112 e una pattuglia della polizia locale che era impegnata in un servizio di perlustrazione.

Due fratelli , V.A. e G.A., sono finiti in ospedale con delle ferite, poi giudicate guaribili in 10 giorni.

All’ospedale gli animi non si sono spenti, tanto che sono arrivati i carabinieri che hanno identificato i presenti. Almeno per il momento, non sono state presentate querele di parte.

 

 

 




Lascia un commento