Temperature rigide, scatta l’accensione anticipata dei riscaldamenti



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Freddo pungente in città, scatta l’accensione anticipata degli impianti di riscaldamento: l’ordinanza siglata dal vice sindaco, Domenico Di Berardino, ha dato il via libera all’accensione degli impianti per tutti gli edifici pubblici e privati del territorio Comunale a partire da oggi, quindi con quattro giorni di anticipo rispetto alla data del 15 ottobre (fino al 15 aprile) fissata dal Dpr 74 del 2013 per i Comuni inseriti nelle zona climatiche “E”.   

  “Considerato che nella giornata di oggi si sono registrate basse temperature che  in alcune ore del giorno non garantiscono il livello sufficiente”, recita l’ordinanza, ”si è resa necessaria l’anticipazione dell’esercizio degli impianti termici per la climatizzazione invernale in tutti gli edifici pubblici e privati del territorio comunale nel periodo dall’11 al 14 di ottobre”. 

L’articolo 5 del decreto n. 74/2013 stabilisce che in deroga a quanto previsto, ovvero l’accensione il 15 ottobre, i sindaci, con propria ordinanza, possono ampliare o ridurre, a fronte di comprovate esigenze, i periodi annuali di esercizio e la durata giornaliera di attivazione degli impianti termici, nonché stabilire riduzioni di temperatura ambiente massima consentita sia nei centri abitati sia nei singoli immobili.