Teatro Talia: Pallido Pallido Blu



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo – Proseguono al Teatro Talia gli appuntamenti del cartellone della Stagione di Teatro e Musica, grazie alla associazione “Teatri dei Marsi” nata dalla sinergia del Teatro Lanciavicchio – direttore artistico Stefania Evandro e della Associazione Harmonia Novissima -direttore artistico il M° Massimo Coccia -, e al sostegno dell’Amministrazione Comunale di Tagliacozzo.

“Pallido Pallido Blu” è la performance che andrà in scena Venerdì 19 febbraio alle ore 21,00 presentata dal Jet Propulsion Theatre di e con Andrea Brunello.

La regia porta la firma di Christian Di Domenico.

Lo spettacolo è effettuato in collaborazione con il Laboratorio di Comunicazione delle Scienze Fisiche del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Trento e con il supporto di UdEx Bordeaux e i centri di ricerca IRSTEA e Labex Cote (Bordeaux University – Francia).

“E’ una incredibile storia di speranza, meraviglia, bellezza e disperazione. Il destino della sonda Voyager I si mescola con quella del suo creatore dalle tendenze suicide, quelle di suo figlio sognatore e quelle del Pianeta Terra“.

Per saperne un po’di più:

Andrea Brunello – nato nel 1969 è drammaturgo, attore e regista italiano e docente di fisica. Possiede un Ph.D in fisica teorica ed è stato per un certo periodo ricercatore. JET PROPULSION THEATRE (JPT) – Laboratorio Permanente della formazione e della divulgazione scientifica. Un contenitore di idee e progetti ideato e coordinato dall’attore e drammaturgo Andrea Brunello in coordinamento con la Compagnia Arditodesìo, il Teatro Portland di Trento e il Laboratorio di Comunicazione delle Scienze Fisiche dell’Università degli Studi di Trento. Partendo da una idea scientifica si sviluppa un’idea drammaturgica, un testo e una partitura/azione teatrale. JPT intende così sviscerare l’idea scientifica e quindi capirne le sue conseguenze.

“Il teatro civile è quel teatro fatto da artisti che hanno l’urgenza di stare in scena, hanno cose da dire e vogliono dirlo attraverso il teatro. Perché diventa civile questo? Perché evidentemente quando c’è questa urgenza tutto diventa vero, e se è vero ci parla della nostra vita. In un certo senso, teatro civile è tutto quel teatro fatto da persone che se non facessero questo starebbero male”. (Andrea Brunello).

Per informazioni: 334 2578164 – 3287158875




Lascia un commento