Teatro dei Marsi : Un polmone culturale regionale con posizione leader in Abruzzo



Avezzano – Una conferenza stampa, quella svoltasi presso la Sala Consiliare del Comune di Avezzano ed indetta  per la  presentazione ufficiale  della stagione teatrale di prosa 2016-2017 del Teatro dei Marsi , che ha avuto il sapore della concretezza.  Esposti  il raggiungimento degli  obiettivi che pongono, e maggiormente porranno, la struttura al centro della cultura non più solo a livello  territoriale ma dell’intero Abruzzo.

Siamo riusciti ad avanzare, con il supporto dell’Ufficio del Teatro, con passo da gigante. – così si  è espresso  il sindaco Giovanni Di Pangrazio– E’ fondamentale che la storia riconosca  il merito a coloro che con la loro cultura danno prestigio al nostro territorio e alla nostra città. Sono soddisfatto di avere  la collaborazione di tanti giovani,  sono loro che dovranno portare avanti e ridare dignità ai valori essenziali.  Quest’anno abbiamo una stagione teatrale davvero importante che segna il futuro del Teatro dei Marsi,  non solo per la Marsica ma per l’intera regione Abruzzo. Per l’anno prossimo prometto  la creazione di una struttura che avrà l’autonomia di  acquisire fondi,  e con le associazione che ne faranno parte, gestire in maniera ancor più funzionale lo spazio.”

Il Coordinatore e Direttore Artistico  dell’Ufficio del Teatro l’avv. Giampiero  Nicoli  ha presentato il  programma in modo dettagliato e ha ringraziato i componenti del team : Lino Guanciale, Roberta Di Pascasio, Luca Di Nicola, Stefano Guarracini, Daniele Paoloni ed Aleandro Mariani

“La stagione ufficiale ha un programma significativo sia per  la quantità sia  per la qualità degli spettacoli”. Ha sottolineato  l’avv.NicoliVoluta anche perché quest’anno cade il decennale del teatro, inaugurato nella primavera 2006. Il Teatro dei Marsi, senza tema  di smentita, ha assunto la posizione di leader del Teatro in Abruzzo. E’ il più recettivo, il più attrezzato  ed è situato a breve distanza da Roma. Tra prosa e musica si è riusciti a creare, in questo decennio,  un nucleo consolidato di circa 1100 gli abbonati.”

Sono ben 12 gli spettacoli in cartellone ed è stato lasciato inalterato il costo del biglietto e degli abbonamenti.

Ad arricchire la stagione degli spettacoli  il “Teatro Lanciavicchio”, direttore artistico Stefania Evandro,  oltre al suo  inserimento  nel cartellone ufficiale,  sarà impegnato nella presentazione di  una rassegna di teatro per le scuole.

Il “ Teatro dei Colori” la cui direzione artistica è affidata a Gabriele Ciaccia,  sarà presente con le ormai tradizionali e di successo pomeridiane  “Le  domeniche da Fiaba”, per i bambini  e per  le famiglie,  inoltre quest’anno  verrà proposta una interessante rassegna inerente i nuovi linguaggi teatrali.

Nel suo intervento l’attore Lino Guanciale ha ben evidenziato l’importanza del  contatto con i giovani e con  le scuole, ritenendo che la formazione del pubblico va fatta intervenendo in particolare  sulle nuove leve,  potenziali spettatori.  “Se il  cartellone della stagione si integra con le rassegne di drammaturgia contemporanea, le attività musicali e il teatro per i giovani,  si ha l’immagine concreta di un panorama complesso di una attività molto intensa a cui è chiamato l’Ufficio del  Teatro dei Marsi. – continua Guanciale – “Senza dimenticare che negli anni formativi precedenti un ottimo lavoro è stata fatto . La nuova riforma del Teatro Nazionale impone delle scelte, il nostro teatro  è un impianto con il più alto potenziale ricettivo che esiste in questa regione, pertanto è una grande responsabilità di gestione affinché possa diventare polmone culturale della città di Avezzano. La prospettiva è di mantenere l’apertura  con tante attività quali  conferenze, convegni, concerti . Ciò significa  pianificare per il futuro un certo tipo di lavoro di penetrazione nel tessuto culturale e soprattutto geografico. Per fare questo bisogna  tessere la trama di questo organismo che si occupa del teatro,  il Comune ne fa parte come socio fondatore della struttura. Questo nuovo organismo è un organo consultivo e di mediazione  che servirà per creare discussione.  A verbale già redatto,  c’è la necessità di  confrontarsi,  aprendo  un tavolo tecnico di consulta in vista della costruzione di questo organismo indipendente,  con le realtà che operano,  vale a dire Teatro Lanciavicchio e Teatro dei Colori, in quanto la storia teatrale di questo territorio è da loro segnata.”

L’ufficio del  Teatro  garantisce la parità dell’acceso economico  per le associazioni e l’assicurazione della specificità del rispetto del lavoro di ognuno.

Si deve a Alendro Mariano la realizzazione di un sito internet. “Ritengo che effettuare la creazione del sito sia il congiungimento di tutto l’operato svolto in questi anni in Teatro, servirà a rafforzare la sua  presenza costruendo così una forte identità. Si deve  considerare  che il web ci permette di aprire le porte a tutto il mondo. Verrà in seguito indetto un  bando per la realizzazione di un logo.  Si  crea così  un brand dal punto di vista commerciale ma anche di riferimento culturale e sociale di tutta la Marsica. “

La prospettiva è essere on line entro dieci giorni.  L’obiettivo da raggiungere è che il teatro dei Marsi sia un teatro di produzione.

La nostra soddisfazione anche quest’anno è di essere riusciti a fare una stagione di teatro trasversale “ ha dichiarato  Roberta  Di PascasioUn programma che riesce a soddisfare i gusti e le esigenze di un pubblico variegato: da un teatro contemporaneo ad teatro classico che non vuol dire  teatro del passato. “

Proprio Luca Di Nicola ha  rivelato che il loro è stato un lavoro effettuato in sordina. “Abbiamo lavorato  sempre con grande impegno, grande lena e pazienza, cercando di capire quanto potevamo dare singolarmente. Con molta umiltà abbiamo messo a disposizione la nostra esperienza, facendo  in modo che questo Ufficio non fosse un ufficio censore ma che potesse essere  d’aiuto.

Stefano Guarracini  ha voluto precisare che essere nel  gruppo lo inorgoglisce  “ La mia partecipazione è di attore fuori scena e la mia figura di medico ha una funzione sociale ben precisa:  avvicinare ancora di più il teatro alla popolazione. Pertanto  abbiamo pensato quest’anno, la  famiglia Paoloni  mi supporterà e ancor di più il primario del reparto di  malattie infettive,  di aprire il teatro a delle giornate dedicate alla prevenzione.”   

Un’iniziativa molto importante,  gli appuntamenti si effettueranno di domenica.  le date andranno stabilite di volta in volta  e dei professionisti, gratuitamente, offriranno la loro esperienza per dare  informazione specifiche sulla prevenzione e su determinate patologie.

Ha chiuso l’incontro la dichiarazione dell’assessore alla cultura Fabrizio Amatilli   “Questa conferenza è più di una presentazione. I componenti dell’Ufficio del Teatro hanno dimostrato la loro grande professionalità e dedizione  prestando il loro tempo prezioso alla città ed ai cittadini . Portano avanti questo impegno che  non è finalizzato solo ad una stagione, migliorarsi quando si arriva a questi livelli di grande valenza è molto difficile. E’ una stagione eccezionale . Il lavoro deve essere potenziato attraverso le iniziative esposte, che l’amministrazione è pronta a sostenere.  Inoltre è stata  fatta una scelta ben precisa: avvalersi di professionisti del settore.  Grazie anche al pieno appoggio e dedizione del personale che si dedica alla gestione pratica del Teatro quali  il dirigente alla cultura Tiziano Zitella, Antonio Bianchi dell’ufficio cultura, e  Ermanno di Giovanbattista.  Un ringraziamento va al responsabile della organizzazione promozione e assistenza tecnica  Stefano De Leonardis. Siamo riusciti a contenere le spese per la realizzazione, la nostra scelta è stata di investire in cultura sempre la stessa cifra,  perché crediamo che investire in cultura, oltre  alla crescita dei nostri giovani, può diventare una iniziativa economica davvero importante. La conferma del successo è la risposta del pubblico. “

Previsti lavori per rendere ancor più fruibile ed accogliente  il foyer.

Ha coordinato l’incontro Eliseo Palmieri

Il cartellone della stagione di prosa 2016/2017:

Martedì  8 novembre – “Calendar Girl “  di T. Firth con  “ANGELA FINOCCHIARO  E LAURA CURINO

Martedì 22 novembre – “Il Gioco Delle Parti” di L. Pirandello con   UMBERTO ORSINI

Giovedì 8 dicembre –  “Due Partite”   di C. Comencini con   GIULIA MICHELINI, PAOLA MINACCIONI, GIULIA BEVILACQUA, CATERINA GUZZANTI

Martedì 13 dicembre – “Amleto” di W. Shakespeare  con   DANIELE PECCI E MADDALENA CRIPPA

Domenica 8 gennaio –  “Tante Facce Nella Memoria” CON   MIA BENEDETTA, BIANCA NAPPI, CARLOTTA NATOLI, LUNETTA SAVINO, SIMONETTA SOLDER, CHIARA TOMARELLI

Sabato 14 gennaio – “Suicidi?” con   BEBO STORTI – FABRIZIO CONIGLIO

Mercoledì 18 gennaio –  “Il Cielo È Cosa Nostra” di F. Colombo con  ALESSANDRA DE ROSARIO- JESSICA GRANATO- RICCARDO MAROTTA-PIETRO PACE- DANIELE PAOLONI 

Martedì 7 febbraio “Due” con RAOUL BOVA E CHIARA FRANCINI

Domenica 26 febbraio – “Spirito allegro”  di N. Coward con LEO GULLOTTA

Mercoledi 29 marzo – “Miseria e nobiltà” di E. Scarpetta con LUIGI DE FILIPPO

Lunedì 10 aprile – “Mi piaci perché sei così”  di G. Pignotta con VANESSA INCONTRADA

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21,00



Leggi anche

Lascia un commento