Teatrino con borseggio, ancora un finto ubriaco manolesta



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Trasacco – Stava tornando verso casa quando è stato avvicinato da uno straniero e abilmente derubato di catenina e portafogli. E’ accaduto in via Botticelli a Trasacco, poco dopo le 20.30 di domenica. Ingegnoso, ma purtroppo già visto, il copione della brutta vicenda: il borseggiatore, uno straniero apparentemente di origine magrebina, si è finto vistosamente ubriaco e si è accostato a G. P., artigiano cinquantenne del posto, dando vita ad una messinscena divertente allo scopo di distrarre la vittima.

Obiettivo centrato: tornato a casa il trasaccano si è accorto di essere stato derubato della catenina e del portafogli, in cui erano custoditi circa 900 euro.
Al malcapitato, furibondo e sconfortato, non è rimasto che presentare denuncia presso la locale stazione dei carabinieri.

“ E’ il quinto episodio, tra borseggi, furti in casa e in negozio, che subisco”,è stato lo sfogo del derubato, “Non è più una situazione vivibile, l’Italia è lasciata in mano ai predoni e le leggi al riguardo sono quelle che sono. Anche se dovesse essere scovato di fatto non avrà nessuna punizione, purtroppo questo è quello che succede, lo sappiamo noi e lo sanno bene anche i delinquenti, che certo da questo stato di cose non vengono scoraggiati, anzi. I politici dovrebbero mettere mano a queste situazioni, a queste leggi, perché ormai non si vive più e le conseguenze di questo stato di cose possono essere imprevedibili ”.



Lascia un commento