Tavolo interistituzionale per il monitoraggio dell’Orso Marsicano nella Riserva del Monte Salviano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. La sottoscrizione di un protocollo di collaborazione, la realizzazione di rete integrata di monitoraggio, l’estensione di una campagna di comunicazione sui comportamenti da adottare e da evitare in presenza dell’orso marsicano, una strategia permanente di controllo e vigilanza, sono stati questi i principali temi di confronto del tavolo interistituzionale convocato dal Comune di Avezzano, in collaborazione con “Ambiente e/è Vita”Abruzzo Onlus”, con il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise e i Carabinieri Forestali.

Alla riunione hanno partecipato il Vice Sindaco con delega alla Riserva “Monte Salviano” di Avezzano Dottor Ferdinando Boccia, il Dirigente del III° Settore Dottor Tiziano Zitella , il Presidente del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise Dottor Antonio Carrara, il Comandante della Stazione di Avezzano dei Carabinieri Forestali Dottor Cucchiarelli Stefano, il dottor Mario Pellegrini ed il Segretario Regionale di “Ambiente e /è Vita”Abruzzo Patrizio Schiazza.

Dalla discussione, che ha suggellato la volontà di una piena sinergia operativa fra i diversi attori istituzionali e tecnici operanti nell’area, è emersa chiaramente la necessità di adottare una strategia comune di intervento e la contestuale verifica della reale presenza dell’orso marsicano sul territorio della Riserva, l’analisi delle tracce eventualmente trovate, l’implementazione di una rete di monitoraggio, la necessità di procedere ad una campagna di comunicazione mirata per la sensibilizzazione della popolazione.

Nel confronto sono emerse, altresì, altre possibili linee di sviluppo quali la realizzazione di piani operativi volti alla riduzione della frammentazione ecosistemica, la partecipazione a programmi nazionali per la tutela dell’orso ed il suo studio ed il ruolo dell’area protetta avezzanese quale corridoio ecologico di primaria importanza fra i parchi nazionali e regionali presenti nel comprensorio in parola.

In conclusione è apparsa evidente l’esigenza di dare corpo ad un coordinamento permanente strutturato per competenze che accompagni questa nuova fase della vita della Riserva che ha già adottato strategie di studio e controllo della presenza dell’orso, grazie alla disponibilità del Comune di Avezzano, che metterà a disposizione nuove risorse per i Piani di Monitoraggio ed analisi.




Lascia un commento