Tanto Sole e “caldo” primaverile, in arrivo anche nuvole, pioggia e vento fresco



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Meteo Marsica. Una domenica in parte nuvolosa ma dal sapore primaverile, lunedì parzialmente soleggiato, martedì ventoso per venti più freddi in rotazione da Libeccio in fresco Maestrale, mercoledì nuvolosità e piogge, nevicate fino a quote medie sull’Appennino abruzzese.

Nel dettaglio.
Il tepore primaverile continuerà ad interessare le regioni del Centro e del Sud Italia, invece il suo volto più instabile si farà vedere sulle regioni settentrionali attraverso il passaggio di due fronti freddi o perturbazioni provenienti dal Nord Atlantico che attraverseranno tutto il Nord, trovando l’area di alta pressione Subtropicale a sbarrargli la strada verso il cuore del Mediterraneo, dove sta portando tempo stabile e temperature massime molto miti attraverso la subsidenza atmosferica e il richiamo caldo rappresentato dalle correnti d’aria dai quadranti meridionali, principalmente di Ostro e di mite Scirocco. Esse ruoteranno in occidentali, prima da sud-ovest, successivamente di provenienza nord-occidentale.

Tuttavia, il transito del primo fronte instabile che avverrà nella giornata di domenica farà sì che, sulla nostra regione Abruzzo, il cielo tenda a coprirsi di nubi altostrati e stratiformi, ma senza precipitazioni significative. Lunedì, nonostante la debole escursione termica con le temperature minime della notte e del primo mattino affievolita dalla massa d’aria nord-africana, tornerà a splendere parzialmente il Sole e le temperature massime sfioreranno i venti gradi centigradi anche sulle nostre zone interne e in particolare sui settori collinari.

Tra martedì e mercoledì, una perturbazione atlantica seguita da aria fredda di origine polare che riuscirà a raggiungere il settentrione italiano dando luogo a piogge diffuse e a nevicate fino a bassa quota sul settore alpino e prealpino, si sposterà verso sud-est approfittando della vulnerabilità della propaggine anticiclonica e coinvolgerà anche il Centro-Sud mediante annuvolamenti associati a qualche moderato rovescio di pioggia, specie sulle aree adriatiche ma anche sulla nostra Marsica e sul restante entroterra abruzzese. Da giovedì, il rinforzo progressivo dell’Anticiclone nord-africano facente parte dell’Anticiclone delle Azzorre, ripristinerà condizioni meteorologiche stabili e soleggiate nonché temperature molto miti.