Tamponi per tutto il personale sanitario e amministrativo della Asl 1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila



Saranno effettuati i tamponi faringei a tutto il personale medico e del comparto sia sanitario che amministrativo della Asl n°1 Avezzano- Sulmona-L’Aquila. L’azienda sanitaria ha già avviato la programmazione dei tamponi“. Lo annunciano il segretario provinciale della Uil Fpl Antonio Ginnetti e il responsabile del dipartimento Sanità Uil Fpl Gianfranco Giorgi, che hanno chiesto e ottenuto dalla Asl un’integrazione del protocollo condiviso di “Regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19 tra i lavoratori della Asl n°1” che non prevedeva inizialmente i tamponi per tutti i dipendenti, ma solo per quelli con test sierologici positivi.

Siamo stati i primi in Abruzzo a redigere un protocollo, anche in tempi rapidi, su questa delicata e importante questione – aggiungono – Tuttavia, dopo una serie di incontri con l’azienda, non ne eravamo pienamente soddisfatti perché al punto 7 del protocollo si era deciso di escludere l’uso estensivo di tamponi per tutto il personale. Abbiamo allora proposto a tutela dei lavoratori, anche tenendo conto delle normative in materia, di integrare il protocollo con la richiesta, subito accolta dalla Asl, di eseguire tamponi su tutti i dipendenti. A tal proposito dobbiamo rilevare che la Regione Abruzzo, con ordinanza n° 12 del marzo 2020 ha previsto proprio per gli operatori sanitari l’accesso prioritario ai test molecolari per la diagnosi Covid 19“.

La Asl con nota del 17 luglio scorso ha accolto quindi le proposte della Uil Fpl. Ginnetti e Giorgi sottolineano che i tempi per l’attuazione dei tamponi saranno rapidi: “L’azienda che ha circa 4 mila dipendenti ha ora bisogno di organizzarsi. Siamo comunque soddisfatti di questo importante obiettivo raggiunto, considerando che nelle altre Asl abruzzesi il tampone viene già eseguito in via ordinaria a tutti i dipendenti. Il direttore generale Roberto Testa e il direttore sanitario Sabrina Cicogna hanno dimostrato grande sensibilità accogliendo la nostra richiesta. I tamponi saranno una sicurezza in più non solo per tutti i dipendenti della Asl, ma anche per gli utenti che ogni giorno si recano in ospedale“.