Tagliacozzo, educazione ambientale per i cittadini di domani



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo  – La natura e la sua salvaguardia sono valori assoluti. Questo è il principio guida di una serie di tre incontri che si sono tenuti il 16 aprile presso le scuole elementari Bevilacqua e Tantalo di Tagliacozzo e il 18 aprile nella scuola Lombardo Radice di Sante Marie e che hanno coinvolto gli insegnanti e gli studenti delle quinte classi. L’obiettivo è quello di «educare divertendo» alla conoscenza dell’ecosistema e a temi quali energie rinnovabili, raccolta differenziata e «scelte consapevoli per un mondo più pulito», utilizzando il teatro e il racconto fiabesco come mezzi espressivi, si legge in un documento esplicativo, allo scopo di «spettacolarizzare» questi concetti e renderli fruibili ai ragazzi.

Un percorso “multidimensionale” iniziato già qualche settimana fa con la giornata dedicata ad “Ambiente e Cinema” rivolta agli alunni della scuola media che aveva puntato sull’«immediatezza del linguaggio cinematografico» per sensibilizzare su salute e ambiente, inquinamento, rifiuti ed ecosostenibilità.

Il progetto è stato presentato dalla partecipata Segen ai vari istituti scolastici del territorio: «C’è una forte volontà da parte delle Amministrazioni di puntare sulla formazione dei ragazzi, ma questo rappresenta solo il tassello di un mosaico progettuale più ampio». «Tagliacozzo», si afferma da parte di Segen, è «molto attenta a queste tematiche».

Soddisfatti Amministrazione e il direttore Valerio Bisegna, il quale conferma: «importante trasmettere ai più giovani il messaggio che il loro comportamento si ripercuote sul mondo che li circonda e che i rifiuti possono diventare una risorsa economica». Il bilancio dell’esperienza è dunque positivo e ci si impegna perché venga riproposta anche i prossimi anni con il coinvolgimento del maggior numero di classi.

Dalla formazione dei bambini al “senso civico” degli adulti: al tavolo dove siedono la dirigenza Segen, il sindaco Vincenzo Giovagnorio, l’assessore al Bilancio e alle partecipate Giuseppe Mastroddi e l’assessore ai Lavori pubblici, urbanistica e ambiente Roberto Giovagnorio si affrontano piccole e grandi questioni come la pulizia e il decoro urbano, gli sversamenti abusivi, l’informazione e l’educazione alle buone pratiche.

A questo proposito arriva un ringraziamento congiunto da parte di amministratori e dirigenti agli operatori «che ogni giorno lavorano sul campo aiutando a rilevare e risolvere le problematicità».

Un’intesa che punta all’eccellenza dunque quella tra Segen e Tagliacozzo, dove «la differenziata è arrivata al 67-68% per un territorio di 90 Km2», ricorda Giuseppe Mastroddi. Quest’anno poi, aggiunge l’assessore, nel Comune di Tagliacozzo «sono stati raggiunti due importanti traguardi»: uno è l’acquisto da parte di Segen di una nuova spazzatrice, che verrà consegnata nei prossimi giorni; l’altro è l’acquisto di venti “dog stations”, 10 da parte del Comune e 10 da parte di Segen, che saranno posizionate al Soccorso e in altre zone della città, consentendo alle molte persone che passeggiano nelle suggestive strade del centro storico e medievale di smaltire comodamente e correttamente gli escrementi dei propri cani.

Si investe dunque affinché i cittadini siano responsabilizzati ad adottare un comportamento virtuoso. In quest’ottica rientra anche il progetto di un supporto informatico in dotazione agli utenti con una tessera elettronica e siti appositi presso il centro di raccolta di via delle Macchie, che verrà potenziato. «Un sistema pensato soprattutto per gli esercenti che chiudono tardi le loro attività, e potranno così gestire in autonomia un proprio spazio», anticipa il direttore Valerio Bisegna. Ma ancora è presto per svelarne di più. (A. M. B.)




Lascia un commento