Sulmona, prelievo multiorgano (rene, fegato e cornee) su un 64enne



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

SULMONA – Nella notte sono stati prelevati fegato, reni e cornee a un uomo di 64 anni di Sulmona, deceduto ieri all’ospedale peligno. Il prelievo multiorgano è stato effettuato, dalla mezzanotte fino alle 3, dalle équipe chirurgiche del Gemelli di Roma (fegato), dell’ospedale di Sulmona (cornee) e del centro trapianti di L’Aquila (reni).

L’uomo è giunto in coma lunedì scorso al presidio di Sulmona dove è stato ricoverato in serata nel reparto di rianimazione, diretto dal dr. Vincenzo Pace, a causa di una malattia neurologica acuta. Dopo 4 giorni il paziente è morto per complicanze dovute alla patologia.

Tutte le operazioni di prelievo d’organo sono state effettuate con tempestività e organizzazione, grazie all’attività di medici e infermieri della rianimazione e di tutto il personale di sala operatoria dell’ospedale di Sulmona. L’uomo in vita aveva espresso la volontà di donare gli organi: un gesto nobile e altruistico grazie al quale sarà possibile salvare o migliorare le vite di altre persone.

 

 




Lascia un commento