Successo per lo spettacolo di Raoul Bova e Chiara Francini in anteprima al Teatro Dei Marsi. Nel cast anche un abruzzese


Avezzano. Successo di applausi per la coppia Raoul Bova e Chiara Francini, che lo scorso 9 febbraio, ha calcato in anteprima nazionale il palcoscenico del Teatro Dei Marsi con lo spettacolo “Due”.

Scritto insieme ad Astutillo Smeriglia e diretto dal noto regista Luca Miniero, che dopo anni di televisione e cinema, si mette alla prova per la prima volta in teatro, “Due” è una commedia moderna e attuale che parla di quelle che sono le speranze e le paure di una coppia che inizia un percorso insieme. Ambientata in una stanza vuota, all’interno della quale Marco, Roul Bova, è alle prese con il montaggio di un letto matrimoniale, la sua fidanzata Paola, Chiara Francini, lo incalza interrogandolo sul loro futuro insieme, su come saranno tra 20 anni.

Nelle circa due ore di spettacolo è emersa la diversa visione che i due hanno della vita, e tra una battuta e un pensiero del filosofo Epicuro, i protagonisti hanno evocato le facce e i personaggi del loro futuro, tra figli, amanti , genitori che inevitabilmente turberanno la loro felicità.

Le presenze sono state interpretate dagli stessi attori, accompagnati fisicamente da sagome che li rappresentavano e che hanno occupato il palcoscenico raffigurando la vita di coppia reale, faticosa e popolata mai da solo due persone. Più di una forza della natura, l’attrice toscana ha divertito con la spontaneità che la contraddistingue e senza mai essere volgare tutto il pubblico in sala, esaltato da giorni per il debutto in teatro del collega Raoul Bova, che ha interpretato un ruolo più introverso e meno appariscente della Francini.

Palpabile l’emozione dell’attore romano, forse causa di una prestazione non del tutto impeccabile ma che ha fatto affiorare la sua indiscutibile esperienza e bravura. Bova nei giorni scorsi aveva dichiarato di volersi mettere in gioco con questa nuova avventura teatrale, che sicuramente sarà un successo in tutta Italia.

Un cast d’eccezione che ha messo in scena un’opera divertente e riflessiva, contemporanea, ma  smaliziata allo stesso tempo, strappando numerosi sorrisi al curioso pubblico marsicano. Un cast che vanta anche una presenza abruzzese, il giovane aquilano Jacopo Angelini, assistente alla regia.

L’appuntamento è, quindi, per il 20 febbraio al Teatro Dei Marsi, in replica per gli abbonati.

 


Invito alla lettura

Ultim'ora

Il giovane sacerdote Don Luca celebra la sua prima messa a S.Donato, suo paese d’origine: commozione ed affetto da parte di tutta la comunità

Una giornata colma di emozioni quella vissuta dalla comunità di San Donato, piccola frazione di Tagliacozzo, che ha accolto Luca Santacroce, a maggio divenuto parroco, con calore ed affetto, nella ...


”Non darmi da mangiare, mi ridurrai così”, l’appello del Parco Nazionale d’Abruzzo a non nutrire le volpi

Il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise spiega come mai tante volpi vengono schiacciate a bordo strada: ”Abituate a ricevere cibo dai passanti e attendono ...

Video dell’orsa Amarena che dalla montagna scende in paese

Tutti abbiamo imparato a conoscere l’orsa Amarena. Nel video di Marco Borgiani, Amarena, l’orsa più famosa d’Abruzzo scende dalla montagna alla ricerca di cibo fino ...

Le miniere dismesse della Marsica, preziosa risorsa per l’incentivazione turistica

Da alcuni anni cresce l’interesse per le miniere dismesse in Abruzzo. La recente Legge Regionale 13 aprile 2022, N.7 (Disposizioni per l’utilizzo e la valorizzazione ...

Chiusura temporanea sentieri G7 e G9 area Anfiteatro delle Murelle nel Parco Nazionale della Maiella

Dalle risultanze dei monitoraggi del trend e della struttura di popolazione e delle attività di sorveglianza sanitaria condotte nel corso del 2021 e 2022 sul ...



Lascia un commento