Successo di pubblico per la VII^ Edizione di “inQuadrando paesaggi a Civita d’Antino”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Civita D’AntinoSi è conclusa con grande successo di pubblico la manifestazione Inquadrando paesaggi a Civita D’Antino, la  rassegna di Arte, Cultura e Tradizioni popolari divenuta appuntamento importante per tutti gli amanti dell’ arte e della corrente impressionistica danese a Civita D’Antino.

La manifestazione, promossa dal Sindaco Sara Cicchinelli e dalla “giovane” Giunta appena eletta, si e’ aperta sabato 3 settembre con la timbratura delle tele dei pittori in estemporanea e con la visita del Presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio che ha inaugurato presso la Sala consiliare del Comune di Civita D’Antino, la mostra intitolata “il non finito…”, dedicata all’artista scomparsa prematuramente Simona Carnevale.

Nel pomeriggio, durante la conferenza, è stato consegnato il Premio ACCDA – Arte Contemporanea a Civita D’Antino, ad Ester Grossi,  quale riconoscimento per l’importante carriera artistica internazionale  che per l’occasione ha esposto presso il Museo Antinum un’opera parte del progetto “Fucinus Lacus” (acrilico e smalto su tela, dittico 100X200, 2013).

I premiati per l’estemporanea di pittura “Premio Kristian Zahrtmann, scorci di vita quotidiana e paesaggi di Civita D’Antino e della Valle roveto” sono stati: 1 classificato Umberto Mari (Tivoli), 2 classificato Antonella D’Angelo (Avezzano), 3 classificato Mauro Del Vescovo (Passo Corese-Rieti), quarto classificato Sandra Mattei (Civitella Roveto).

Per due intere giornate il paese si è trasformato in un “museo diffuso”, le cantine e i palazzi storici si sono prestati all’esposizione di bellissime mostre di pittura e fotografia degli artisti: Alessandro Passerini , Gianluca Tullio, Domenico D’Innocenzo, Umberto Mari, Carmine Di Pietro, Ingrid Gualtieri, Franca Persia, Maria Luisa Latouche, il Gruppo di Artisti San Bartolomeo Cattedrale di Avezzano, Emanuele D’Andrea.

Di grande impatto emotivo e di alto valore artistico sono state le esibizioni pomeridiane teatrali itineranti degli “Angeli” del Teatro Silence di Bergamo, degli spettacoli musicali della “Joung Band di Civitella Roveto” , di Luigi De Simone e Antonella Gentile e di Franco Pietropaoli e Roxana Ene.

Grande divertimento e partecipazione di bambini al laboratorio  artistico“Inquadrando paesaggi” diretto dalla giovane marsicana Genny Casalvieri.

La serata è proseguita tra succulente pietanze tradizionali nelle numerose cantine enogastronomiche organizzate dalla Proloco di Civita D’Antino.

Grande partecipazione di pubblico anche alla Presentazione del libro “Il Terremoto del 13 Gennaio 1915 nell’Alta e Media Valle del Liri” a cura dell’Associazione culturale “Il Liri” che ha aperto la seconda giornata dell’evento.

Si ritengono molto soddisfatti i direttori artistici Cinzia Pace, Antonio Santilli, Emanuele D’Andrea e Anna Persia.

Foto di Manuel Conti




Lascia un commento