Strutture ricettive abruzzesi: manifestazione di disponibilità ad accogliere i profughi ucraini



Abruzzo – La Regione Abruzzo ha predisposto un Avviso, disponibile sul sito web dell’Ente, con cui si consente alle strutture ricettive site nel territorio abruzzese di manifestare la propria disponibilità per l’accoglienza della popolazione sfollata a seguito della crisi internazionale in Ucraina.

Gli operatori economici, in possesso dei requisiti richiesti, dovranno far pervenire la propria disponibilità, esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica emergenza@regione.abruzzo.it, entro e non oltre le ore 24:00 del giorno 20 marzo 2022 riportando nell’oggetto la dicitura: “MANIFESTAZIONE INTERESSE PARTECIPAZIONE PROCEDURA PER L’ACCOGLIENZA DELLA POPOLAZIONE SFOLLATA A SEGUITO DELLA CRISI INTERNAZIONALE IN UCRAINA”. La Regione Abruzzo, in base alla proposta di collocazione delle persone formulata dal Prefetto Competente, stipulerà apposito contratto con la struttura ricettiva individuata tra quelle che hanno dato disponibilità e provvederà al pagamento delle somme dovute ad ogni singolo operatore. 

L’attività di accoglienza avrà durata fino alla conclusione dello stato di emergenza. L’ammontare di quanto dovuto alle strutture ricettive è calcolato sulla base del trattamento concordato, del numero delle persone effettivamente ospitate e del numero di giorni di permanenza delle stesse presso la struttura. Per ogni informazione, è possibile contattare la Struttura di Missione per il Superamento delle Emergenze per la Regione Abruzzo (SMEA) Funzione 5 ai seguenti recapiti: 0862/3646994700.

Fonte: Regione Abruzzo


Leggi anche