Stanziati 1,2 milioni di euro per i pozzi della Piana del Cavaliere



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Piana del Cavaliere – Stop all’emergenza idrica nella Piana del Cavaliere, arrivano i fondi regionali per la realizzazione dei pozzi.  Lo annuncia il consigliere regionale Lorenzo Berardinetti, che nei mesi scorsi ha “lavorato d’intesa con le amministrazioni locali per arrivare a questo importante risultato”.

“La Giunta regionale d’Abruzzo, ha adottato una specifica delibera che ha dato il via all’assegnazione di un contributo di 1 milione 200 mila euro per la realizzazione delle opere necessarie ad affrontare e risolvere in maniera definitiva, l’emergenza legata alla grave crisi idrica della Piana del Cavaliere”, precisa Berardinetti, presidente della Commissione Attività produttive, “sono particolarmente soddisfatto di questo provvedimento che mi ha visto impegnato da diverso tempo. Molteplici infatti sono stati gli incontri che ho avuto con gli amministrazioni locali, con i tecnici dall’Ente regionale per il sistema idrico e con il Consorzio Acquedottistico marsicano con il quale ho condiviso le linee guida e con i quali ci siamo confrontati su quali misure adottare per giungere al più presto a una soluzione ottimale da adottare”.

Nei mesi scorsi il problema dell’approvvigionamento idrico si è fatto sentire in maniera pesante nella Piana del Cavaliere e intere famiglie per diversi giorni sono rimasti con i rubinetti a secco.

“Queste risorse messe a disposizione dalla Regione Abruzzo serviranno alla realizzazione di nuovi campi pozzi con i relativi collegamenti tra serbatoi e reti idriche esistenti e per rendere le nuove opere interconnesse con il sistema acquedottistico assicurando cosi la fornitura di acqua potabile ed evitare il ripetersi della crisi di indisponibilità idrica che da anni interessa la Piana del Cavaliere – ha detto ancora Berardinetti – lo stanziamento, che rappresenta un grande passo in avanti per la soluzione di questo problema, è parte di economie residue sui fondi dell’ex Cassa del Mezzogiorno e sono disponibili già a partire dal prossimo esercizio finanziario 2018. Dopo l’avvio dell’iter procedurale si darà finalmente inizio a tutte le opere infrastrutturali necessarie ad assicurare la fornitura di acqua potabile alla popolazione dei Comuni di Carsoli, Rocca di Botte, Oricola e Pereto”.

“Già nei giorni scorsi ha avuto un ulteriore incontro con i vertici del consorzio acquedottistico marsicano con il quale ho condiviso un puntuale crono programma dei lavori. Questo provvedimento, di cui sono particolarmente orgoglioso, rappresenta una importante risposta al territorio della Piana del Cavaliere, alla sua economia e incide positivamente sulla qualità della vita della sua popolazione”, ha concluso.




Lascia un commento