Spazi ampi e articolati, misteriosi e pieni di fascino. Ecco lo spettacolo/omaggio al Teatro dei Marsi



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. OGGI e DOMANI prime repliche dello spettacolo originale creato dal Teatro Lanciavicchio in collaborazione con il Comune di Avezzano, l’Assessorato alla Cultura e l’Ufficio del Teatro, creazione site specific per il Teatro dei Marsi di Avezzano, quindi creata appositamente per esaltare e conoscere da vicino gli spazi ampi e articolati del gioiello architettonico del territorio.

Lo spettacolo sarà una sorta di visita guidata nei luoghi sconosciuti ai più: le quinte, i camerini, il sottopalco, le scale interne, le porte di collegamento, oltre alla conosciuta platea e al foyer che saranno vissuti anch’essi in una modalità del tutto originale.

Il viaggio nei luoghi del teatro si intreccia continuamente e si sviluppa anzi, grazie all’incontro con maestri e protagonisti del Teatro del Novecento, e le loro opere: Eduardo De Filippo, Luigi Pirandello, Bertolt Brecht, Nikolaj Gogol, Gabriele D’Annunzio, Eleonora Duse, Konstantin Stanislavskij.

Quindi un Viaggio nel Teatro sotto molteplici aspetti: viaggio nei luoghi fisici del Teatro dei Marsi e in luoghi della memoria letteraria e artistica, nei luoghi comuni dell’arte dell’attore e della rappresentazione, e negli spazi di servizio solitamente non visti  nei quali si svolge tutto il lavoro di preparazione della macchina scenica, i luoghi della vera officina teatrale.

Il Viaggio nel Teatro è anche un viaggio alla ricerca del legame tra la finzione e la realtà, tra la creazione scenica e la verità, tra la vita vissuta e quella ricreata ad arte, vissuta ugualmente ma in modalità differente dal quotidiano.

Lo spettacolo è anche un omaggio agli attori, ai registi ai tecnici e a tutte le maestranze che lavorando in primo piano o in ombra rendono ancora possibile e vivo il teatro, creazione e artistica e artigianale insieme, poetica e prosaica, violenta e sublime, sempre unica e mai uguale a se stessa. E certamente un omaggio al pubblico, che rende tutto questo possibile grazie ad un’interazione che quando è sincera rimane per sempre, indelebile.

Il progetto proposto dal Teatro Lanciavicchio è stato accolto con vivo interesse dall’Ufficio del Teatro e dall’Amministrazione comunale con l’intento dei diversi promotori di rafforzare il legame e la conoscenza dei cittadini e dei visitatori con il Teatro dei Marsi, e con il teatro in generale.

Il Teatro Lanciavicchio, compagnia di produzione teatrale e compagine artistica esperta nella creazione originale di opere innovative, è felice della sinergia creata, che sviluppa non solo l’accoglienza di compagnie di giro, ma anche la sperimentazione di progetti originali.

Lo spettacolo sarà rappresentato per 10 repliche; in ciascuna replica il numero dei posti è limitato a piccoli gruppi, quindi la prenotazione è obbligatoria.

Lo spettacolo rientra nell’abbonamento alla Stagione di Prosa, per i non abbonati il biglietto è di €10.

Lo spettacolo sarà effettuato nelle seguenti date:

3 marzo ore 21;

4 marzo ore 17,30 e ore 21;

12 marzo ore 17,30 e ore 21;

17 marzo ore 21;

18 marzo ore 17,30 e ore 21;

19 marzo ore 17,30 e ore 21.

Per prenotazioni 3209755779 o 3206441404 o 3473530836.




Lascia un commento