Spacciano eroina, cocaina e crack: indagini chiuse. In nove finiscono nei guai



Avezzano – Sono accusati di aver ceduto eroina, cocaina, crack ed anche metadone. La Procura di Avezzano ha chiuso le indagini preliminari, atto che prelude alla richiesta di rinvio a giudizio, per nove persone. Si tratta di sette avezzanesi, di un 67enne residente a Capistrello e di un cittadino marocchino.

I fatti risalgono al 2017 e al 2018. Lo spaccio avveniva tra Avezzano e Capistrello, mentre le dosi di droga, già pronte per la successiva vendita, venivano reperite tra Tivoli e Roma. Decine le cessioni di cocaina, eroina, crack, ma anche di flaconcini di “metadone cloridrato molteni”, che gli inquirenti sono riusciti a documentare.

Nell’abitazione di uno degli indagati, i militari hanno rinvenuto sei dosi di cocaina e un bilancino di precisione. Il PM titolare dell’inchiesta è Maurizio Maria Cerrato. Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Mario Del Pretaro, Attilio Macchia e Stefania D’Ignazio.




Leggi anche