Spaccata al negozio di bomboniere: obbligo di firma per il ladro



Avezzano – Obbligo di firma, presso la compagnia dei carabinieri di Avezzano, per il 42enne accusato di furto aggravato dopo la spaccata, nella notte tra venerdì e sabato, al negozio di bomboniere di Via Marconi, nei pressi del Liceo Classico. Lo ha deciso il giudice del Tribunale di Avezzano nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto di questa mattina.

L’uomo era stato arrestato, subito dopo aver commesso il furto, dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile. Intervenuti dopo la telefonata di un cittadino al 112, i militari avevano bloccato il 42enne mentre si allontanava di corsa dall’attività commerciale, dove aveva infranto una vetrina con una pietra di marmo. Al momento del fermo lo straniero aveva ancora la refurtiva nascosta tra gli indumenti.

I carabinieri avevano recuperato e restituito al titolare del negozio diversi monili del valore di alcune centinaia di euro. L’uomo, con piccoli precedenti penali, regolare sul territorio italiano e senza occupazione lavorativa, dopo gli adempimenti di polizia giudiziaria era stato condotto presso il carcere di Lanciano. É assistito dagli avvocati Luca e Pasquale Motta.



Leggi anche