Sottoscritto il protocollo d’intesa per la tutela e valorizzazione del parco archeologico dei Cunicoli di Claudio


Avezzano – E’ stato sottoscritto questa mattina, nella sala consiliare del Comune di Avezzano, il protocollo d’intesa per la tutela e valorizzazione del parco archeologico dei Cunicoli di Claudio che permetterà la promozione turistica del territorio. Presenti il sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio, il direttore del Dipartimento Turismo della Regione Abruzzo Giancarlo Zappacosta, il sindaco di Capistrello Franco Ciciotti, il presidente della Camera di Commercio dell’Aquila Lorenzo Santilli, il presidente del Consorzio di Bonifica Gino Di Berardino, il consigliere comunale con delega al Turismo Archeologico e presidente del Gal Terre aquilane Rocco Di Micco e Francesco Di Gennaro della Sovrintendenza Archeologica d’Abruzzo.

“I Cunicoli – ha affermato Santilli – sono un luogo da conoscere e da studiare, un luogo intorno al quale costruire un’economia del turismo. Il protocollo viene sottoscritto solo da coloro che hanno una proprietà e quindi, in questo caso, dal Comune di Avezzano, dal Comune di Capistrello e dalla Regione Abruzzo. Lo scopo è quello di valorizzare il territorio. Dobbiamo saper proporre al mondo la genialità del nostro popolo, dobbiamo guardare al futuro con consapevolezza. Speriamo di riuscire a dare un segnale importante per tutta la Regione e speriamo di non aver sperperato denaro pubblico”.

Per Francesco Di Gennaro della Sovraintendenza Archeologica d’Abruzzo:“Annesso a questo progetto deve esserci anche quello di aumentare e migliorare la tutela paesaggistica delle aree in questione. Bisogna avere un obiettivo che ben si possa conciliare con il turismo. Per prima cosa, gli abruzzesi devono togliersi le bende davanti agli occhi e vedere quanto sono impegnate male alcune fasce di territorio. Bisogna conciliare il turismo e l’economia con quelli che sono i tratti caratteristici del territorio”.

“I cunicoli di Claudio – ha detto nel suo intervento il sindaco di Capistrello Franco Ciciotti –  rappresentano per il nostro territorio un’ opportunità da valorizzare e da sfruttare per una crescita turistico-culturale. Oggi abbiamo posto una prima pietra perché ciò si realizzi, ma ancora tanto deve essere fatto. Dobbiamo conservare l’opera nel suo insieme, senza interventi invasivi di restauro, per esibirla ai visitatori nello stato più naturale possibile. Dobbiamo lavorare ancora molto per renderlo fruibile a tutti coloro che intendono farci visita, ma con questi presupposti abbiamo finalmente imboccato la strada giusta”.

Il presidente del Gal Rocco Di Micco, nel chiudere gli interventi, ha voluto ringraziare la Camera di Commercio che ha dato la possibilità di accedere al finanziamento e valorizzare i Cunicoli di Claudio. “Su di essi – ha affermato – abbiamo speso molto sia in termini di denaro sia in termini di risorse. Puntiamo a far si che essi possano essere il volàno per il turismo nel nostro territorio. L’idea di rilanciare il turismo nella Marsica viene da molto lontano, ma finalmente noi, oggi, possiamo farlo”.


Invito alla lettura


Priorità ambiente a Pescina, Zauri “Quando la prevenzione ed il dialogo funzionano”

Pescina – “Ambiente come priorità”. Così il primo cittadino pescinese Mirko Zauri ha sottolineato in una nota social, come il suo impegno e quello dell’amministrazione ...

Tragedia all’alba a Capistrello: 42enne muore in casa per un malore

Capistrello – Un malore improvviso si è portato via alle prime luci di questa mattina Cosimo Musichini, 42 anni. La notizia della sua morte ha ...

Inaugurato nuovo campo da padel presso il centro sportivo Bar Manola a Pescina

Pescina – È stato appena inaugurato il primo campo da padel della Marsica orientale. Si trova nel centro sportivo Bar Manola, di Manola Di Genova, ...

Roby Facchinetti a Tagliacozzo Festival, brani dal repertorio dei Pooh e 5 inediti

Tagliacozzo – Domani, Giovedì 18 Agosto 2022, ore 21.30 presso il Teatro all’Aperto di Piazza Duca degli Abruzzi Roby Facchinetti, presenterà in concerto, “Symphony”, il suo ...



Lascia un commento