Sotterrano droga. Arrestati due pusher in prossimità di un rudere



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

L’Aquila –  Sabato scorso il personale della Squadra Mobile della sezione antidroga ha arrestato, d’intesa con il Sostituto Procuratore, Dott. Fabio PICUTI,  due cittadini stranieri, un 50enne macedone  ed un 30enne albanese, per detenzione di sostanza stupefacente. Gli operatori di Polizia  hanno sorpreso i due pusher in prossimità di un rudere in  località Genzano di Sassa, mentre dissotterravano 8 panetti di hashish, per un peso complessivo di circa 800 grammi.
Nel corso della perquisizione effettuata presso il domicilio dei due arrestati è stata rinvenuta e  sequestrata una somma di circa 1000 euro, frutto dell’attività di illecita vendita di sostanza stupefacente.
Il cittadino macedone è stato anche denunciato perché inottemperante all’ordine del Questore di L’Aquila di lasciare il territorio nazionale, in quanto soggetto con numerosi precedenti penali. Da tempo gli investigatori erano sulle tracce di due stranieri segnalati attraverso l’applicazione YOUPOL da cittadini aquilani,  giravano ripetutamente in prossimità dei locali frequentati da giovani appena maggiorenni.




Lascia un commento