Sorpreso a rubare termosifoni nella ex casa di riposo, il giudice dispone l’obbligo di presentazione alla PG



Avezzano – Il giudice del tribunale di Avezzano ha convalidato l’arresto di M.E.L., il magrebino sorpreso a rubare termosifoni nella ex casa di riposo San Giuseppe, ed ha disposto per lui la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Il 40enne era stato arrestato lo scorso 3 febbraio dagli agenti del Nucleo Operativo Sicurezza Urbana della Polizia Locale della Marsica agli ordini del dirigente Luca Montanari. Durante un’attività di controllo, era stato sorpreso mentre sottraeva dei termosifoni conservati all’interno della struttura. Insieme a lui anche un complice che però era riuscito a fuggire.

Per l’arrestato, incensurato e senza fissa dimora, il magistrato di turno aveva disposto il trasferimento in carcere. Al termine dell’udienza del 4 febbraio, il giudice ha convalidato l’arresto ed ha disposto per lui l’obbligo di presentazione alla PG tre volte a settimana. L’uomo è difeso dagli avvocati Luca e Pasquale Motta.



Leggi anche