Sorpresi mentre erano nascosti tra cespugli con arnesi da scasso



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Nei giorni scorsi, durante servizi di polizia giudiziaria nel Comune di Avezzano, militari dei reparti operativi dipendenti dal Gruppo Carabinieri Forestale di L’Aquila hanno sorpreso tre stranieri, B.A. di anni 37, B.M. di anni 36 e A.S. di anni 28, tutti nati in Marocco, mentre erano appostati lungo una recinzione presumibilmente con l’intento di commettere furti.

Dai controlli, è emerso che tutti avevano precedenti per furto e resistenza ed erano in possesso di arnesi per aprire e/o forzare serrature di cui non hanno saputo giustificare la destinazione. Durante la perquisizione domiciliare sono emerse svariate quantità di materiale di cui i soggetti non hanno saputo fornire dati sulla provenienza: PC Apple, Samsung, HP, Acer; orologi Tagheuer, Crivit, Auriol; una cassa acustica; profumi confezionati di varie marche. Detto materiale è stato sottoposto a sequestro.

Per tale motivo sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria, ai sensi dell’Art. 707 del Codice Penale.
Coloro che hanno recentemente subìto furti potranno effettuare il riconoscimento della refurtiva presso la Stazione Carabinieri Forestale di Avezzano.



Lascia un commento