Sorpresi a spacciare: in manette due marocchini



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

San Benedetto dei Marsi – Due cittadini marocchini sono finiti in manette ieri sera per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: si tratta di H.E.H., 24 anni, e H.N., 25 anni, irregolari sul territorio nazionale e senza fissa dimora, tratti in arresto dai militari della Stazione Carabinieri di San Benedetto dei Marsi.

I movimenti sospetti degli stranieri, a bordo di una macchina in sosta in via Diaz, hanno attirato le “attenzioni” dei militari, impegnati in uno specifico servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dello spaccio di droga. I due marocchini, intenti a cedere qualcosa ad un altro soggetto a piedi, appena avvicinatisi i militari per procedere al controllo, abbandonavano l’autovettura e fuggivano a piedi prendendo direzioni opposte nel tentativo di guadagnarsi la fuga.

I militari si mettevano immediatamente all’inseguimento raggiungendo entrambi i giovani stranieri dopo alcune centinaia di metri per le vie vicine. Gli spacciatori nella fuga hanno anche tentato di liberarsi dello stupefacente che avevano addosso, lanciandolo via nella corsa. Ma i due Carabinieri, assicurati e bloccati i fuggitivi, dopo aver richiesto rinforzi alla Centrale Operativa di Avezzano che inviava una pattuglia in supporto, recuperavano gli involucri gettati dai due marocchini, poi risultati contenere più di 20 grammi complessivi di cocaina.

L’autovettura dei due veniva sottoposta a sequestro e gli stranieri venivano dichiarati in stato d’arresto. Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avezzano, sono stati tradotti presso il carcere di Avezzano.



Lascia un commento