Soppressione Tribunali minori. Sindacato SILF Guardia di Finanza: “l’Abruzzo non merita questo”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Abruzzo – “Disagi per i cittadini in termini di sicurezza e nessun risparmio per la collettività. L’eventuale chiusura dei tribunali minori è superficialmente catalogato come un risparmio per la collettività. Non tutto ciò che nel breve periodo somiglia ad un risparmio si risolve in un guadagno nel lungo periodo. Gli aspetti da valutare sono sempre molteplici ed a pagarne le conseguenze saranno come al solito i cittadini, la sicurezza e la fluidità di un sistema già troppo rallentato dalla burocrazia”.

Con queste parole il segretario generale del SILF L’Aquila-Teramo, dott. Matteo Di Fabio, esprime chiaro dissenso sulla questione. La soppressione dei Tribunali, rientra tra le misure della “spending review”, emanata dal Governo Monti.

Tale riforma, comporterà aumenti delle spese a carico delle amministrazioni delle Forze di Polizia, un deterioramento della qualità del servizio ma soprattutto una minore percezione sulla presenza dello “Stato” a livello locale.

Il SILF L’aquila- Teramo, si associa alle altre sigle sindacali militari e non, chiedendo agli organi politici e governativi, di fermare il processo che porterà alla soppressione dei Tribunali di Avezzano, Lanciano, Sulmona e Vasto. L’Abruzzo, non merita questo.

Comunicato stampa



Leggi anche