Sferrò una zappa in faccia all’amico, il giudice non convalida l’arresto



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano – Non è stato convalidato l’arresto di Mostapha Lamkntr, marocchino classe ‘89, irregolare sul territorio nazionale, accusato di aver aggredito il connazionale 36enne J.Q., nel corso di una lite per futili motivi. Il 36enne questa mattina è apparso davanti al giudice per l’udienza del processo per direttissima e il gip non ha ritenuto valida la ricostruzione dei fatti, considerata anche la mancanza della flagranza di reato. Lamkntr era stato accusato di aver aggredito con una zappa un connazionale e di avergli procurato lesioni al volto. Un colpo sferrato con violenza che avrebbe anche potuto ucciderlo. La tragedia è stata sfiorata a Celano, tra Strada 12 e Strada 5 del Fucino,in un casolare dismesso. Il 36enne intanto è ancora ricoverato in ospedale, con una prognosi di 30 giorni.




Lascia un commento