Servizio di asporto, il Comune di Collelongo dispone regole chiare per esercenti e clienti dei bar



Collelongo – Con l’ordinanza sindacale n. 6/2021, il primo cittadino di Collelongo, Rosanna Salucci, anche a seguito di segnalazioni presentate dagli esercenti in merito alla necessità di adottare regole chiare per lo svolgimento del servizio d’asporto, decide di intervenire per fare delle utili precisazioni.

A tale proposito, il provvedimento dispone che, a decorrere dal giorno 10 marzo 2021 e nei giorni nei quali saranno in vigore le disposizioni regionali e/o nazionali di “Area Arancione” e superiore, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi dell’infezione da Covid-19 sull’intero territorio comunale, fermo quanto stabilito dal Governo e dalla Regione Abruzzo, si applicano, per l’asporto nelle attività di bar (Codice ATECO 56.3), le seguenti misure:

E’ fatto divieto:
– di consumo di cibi e bevande all’interno dei locali;
– di ingresso nel locale da parte dei clienti i quali dovranno essere serviti esclusivamente all’esterno dello stesso;
– di predisporre sedute per i clienti all’interno ed all’esterno del locale;

E’ fatto obbligo:
– di servire i prodotti da asporto esclusivamente con contenitori monouso;
– di esporre i mastelli per la raccolta differenziata all’esterno del locale solo ed esclusivamente durante l’orario di apertura al servizio da asporto.